Carlitos Tevez

L’Apache Carlitos Tevez parla su Cr7 e la Pulce

intopic.it feedelissimo.com  
 

Carlitos Tevez parla del duello infinito tra Cristiano Ronaldo e Messi

Carlitos Tevez spiega diverse analogie e differenze tra i due fenomeni che stanno caratterizzando e cambiando il calcio  del terzo millennio, stiamo parlando dell’argentino Messi e del portoghese ex Real Madrid Cristiano Ronaldo.

Dichiara l’Apache Tevez che non ha mai vistto il suo connazionale in palestra allenarsi con frequenza.

Questo duello che si rinnova anno dopo anno. Messi contro Ronaldo. Il portoghese contro l’argentino.

Carlitos Tevez su Messi

Chi preferisce l’asso argentino e chi tifa per il centravanti ex Real Madrid. In queste ultime settimane ha voluto dire la sua anche il campione argentino nonche ex Manchester ed ex Juventus Carlitos Tevez. In due anni in bianconero ha vinto due scudetti ed è entrato in breve tempo nel cuore dei tifosi della Vecchia Signora. L’Apache ha spiegato come abbiamo già accennato prima che la Pulce non l’ha mai vista in palestra con molta frequenza ad allenarsi. Così come non l’ho mai visto allenarsi sugli stop o fare esercizi di tecnica. A lui riesce tutto così, tutto in modo naturale facendo credere a tutti che sembra tutto molto facile, ma sui rigori invece c’è una curiosità perché prima non li tirava e ora li calcia tutti precisamente sbagliando raramente all’angolino.

Carlitos Tevez su Cristiano Ronaldo

Completamente opposto l’approccio del portoghese Cristiano Ronaldo al calcio e agli allenamenti come dichiara l’argentino Tevez. Cristiano  invece si fermava sempre in palestra dopo aver concluso la sessione quotidiana di allenamento. Per lui è un’ossessione ed essendo il migliore in tutto arrivava sempre presto e di conseguenza prima al lavoro. Quando l’allenamento era fissato per le 9 di mattina io arrivavo alle 8 e lui era già lì e anche se arrivavo alle 7.30 lui era già lì dichiara l’argentino nonché amico di squadra ai tempi del Manchester United. Dopo questo comportamento arrivò a chiedersi come poteva fregare quel giovane che anticipava sempre tutti per gli allenamenti. Decise cosi un giorno di arrivare ancora prima agli allenamenti ad un orario insolito come le 6. Ma puntualmente come arrivava trovava sempre quel ragazzo prima di lui che stava già dando i calci a quel pallone.

Un campione fuori dal normale.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24