carta di credito apple

Carta di credito Apple: novità in arrivo

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Carta di credito Apple: novità in arrivo. Il colosso americano è pronto a lanciare una nuova sfida al mercato economico

E’ in arrivo dunque la carta di credito Apple: l’azienda sta informando i clienti selezionati a presentare la propria domanda.

Ai clienti che avevano chiesto di essere informati su quando la carta sarebbe stata disponibile, Apple ha infatti notificato che la Apple Card è pronta.

Per utilizzarla però ci sono dei requisti: bisogna avere innanzitutto un iPhone (o un iPad). Bisogna poi avere un account Apple ID/iCloud e aver attivato una autentificazione a due fattori.

L’annuncio fu fatto lo scorso marzo nel corso di un grande evento ma ancora non è nota la sua diffusione in altri paesi.

La carta di credito Apple è messa a punto in collaborazione con Goldman Sachs

Apple inoltre ha pubblicato 10 video sul suo canale YouTube per consentire agli utenti di familiarizzare con la Apple Card, spiegandone il funzionamento e le caratteristiche.

La carta di credito rientra quindi negli sforzi di Apple di ampliare la sua divisione servizi.

Per Goldman Sachs, invece, è un’occasione per raggiungere un pubblico più vasto.

Come funziona la carta di credito?

Il meccanismo è semplice: si crea direttamente da iPhone e può essere usata ovunque sia accettato Apple Pay.

Una volta creata, la carta con ogni probabilità verrà recapitata a casa. Non sarà in plastica ma in titanio.

Meccanismo altrettanto semplice per visualizzare le transazioni e il saldo (in Wallet).

Inoltre il supporto Apple Card è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, semplicemente inviando un messaggio da “Messaggi”.

Un altro aspetto interessante, specie per gli utenti, è che non ci sono commissioni associate: nessuna spesa annuale, tardiva, internazionale o over-the-limit.

E in Italia?

L’incertezza per gli altri paesi è legata agli accordi con le banche. Nel nostro paese dunque Apple Pay, si appoggia a 23 istituti tra cui:

  • American Express,
  • Banca Mediolanum,
  • Fineco,
  • Intesa Sanpaolo,
  • Nexi,
  • Unicredit.

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.