Chris Froome guida lo sciopero

Chris Froome guida lo sciopero alla Vuelta di Spagna

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Chris Froome guida lo sciopero alla Vuelta di Spagna. La corsa a tappe infatti è stata protagonista di uno sciopero di gruppo. La protesta in quest’occasione è durata per pochi minuti e ha visto protagonista proprio il britannico Froome che sembrava volesse guidare le lamentele dei corridori in virtù di ciò che è accaduto ieri. Infatti, nella tappa precedente è stato assegnato un distacco al traguardo, senza che venisse applicata la regola dei tre secondi.

La differenza è stata nel vantaggio che  ha guadagnato all’arrivo Primoz Roglic, proprio tre secondi. Ad essere coinvolta non solo la Ineos Grenadiers, ma anche altre squadre. Tra i corridori che si sono espressi, vi era anche Mike Woods, che ha rilevato che sia le strategie che le tattiche di squadra sarebbero state diverse se si fosse saputo che non sarebbe stata applicata la regola dei tre secondi.

Chris Froome guida lo sciopero alla Vuelta di Spagna. La soluzione

La soluzione alla situazione si è trovata solo dopo qualche minuto, quando i corridori hanno parlato con la giuria. In questo modo, la tappa è potuta partire e concludersi anche se potrebbero esserci delle conseguenze per quel che riguarda la classifica generale. L’organizzazione infatti potrebbe aver accettato le lamentele e le richieste dei corridori. La situazione certo ha generato un po’ di confusione anche perché la macchina del presidente di giuria ha chiamato a sé l’ammiraglia della formazione di Roglic nei primi chilometri di corsa, lasciando presagire qualche possibile comunicazione.

Allo stato attuale comunque Roglic indossa regolarmente la maglia rossa e non c’è stato sconvolgimento alcuno per quel che riguarda la classifica generale della Vuelta di Spagna.

Riuscirà Roglic a mantenere la maglia rossa? Non resta che seguire con intensità le tre settimane di corsa per scoprire chi saranno i primi tre corridori a salire sul podio.

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu