Barella, parole importanti per il suo futuro

Colpo di scena al Cagliari

 

Colpo di scena per i rossoblù

Colpo di scena in casa Cagliari, Barella pareva destinato all’Inter, dopo il rifiuto e l’uscita di scena della Roma. Invece niente da fare, il centrocampista cagliaritano al momento non si muove dalla Sardegna. I nerazzurri avevano offerto una cifra di 36 milioni di euro, piu 4 legati ai bonus. Il tutto per un totale di 40 milioni. Troppo pochi per il presidente Tommaso Giulini, che pretende una cifra non inferiore ai 50 milioni. Il numero uno del sodalizio rossoblù, ha detto ” Per Barella il Cagliari vuole 50 milioni, che possono essere comprensivi anche di contropartite tecniche”.

Le offerte per Nicolò

La Roma aveva accontentato Giulini con una offerta importante. Il cartellino di Defrel piu 35 milioni di euro. Il ragazzo ha rifiutato la destinazione, pare abbia già un accordo con i milanesi, e vuole spostarsi solo per L’Inter. A questo punto Giulini e la dirigenza cagliaritana hanno cambiato rotta. L’idea sarebbe quella di raddoppiare l’ingaggio di Barella, fissando anche una clausola rescissoria per il suo cartellino. Una strategia in perfetto stile calcio sudamericano. La clausola dovrebbe ammontare a 50-80 miliini di euro. Una cifra che fisserebbe verso l’alto il valore del suo cartellino. Tutto in maniera ufficiale e senza possibilità, di lasciare libero spazio alle interpretazioni di terzi.

Si attende la mossa dei nerazzurri

Adesso il presidente del club sardo, dovrà attendere la mossa nerazzurra. La dirigenza é pronta a proporre la sua nuova idea a Nicolò, con la speranza di far breccia nel suo cuore. Per lui il Cagliari ha pronto anche il raddoppio dell’ingaggio. Barella sarebbe praticamente la stella di prima grandezza, di una squadra, che con lui in campo e con qualche ritocco, potrebbe disputare un campionato migliore dello scorso. L’Inter potrebbe rilanciare, d’altronde qualora volessero realmente il ragazzo, la distanza tra domanda ed offerta verrebbe appianata. Si tratta di 10 milioni di euro, non una cifra cosi cospicua.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24