Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018: continua la crescita Roma - Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018. I dati statistici in scala nazionale arrivano dagli atti registrati presso gli uffici di pubblicità immobiliare; gli stessi dati inoltre sono incrociati con quelli derivanti dal catasto edilizio edilizio urbano. Il periodo è caratterizzato da una sostanziale stabilità che conferma una certa vivacità del settore immobiliare. Questo anno sta per affrontare gli ultimi giorni portando con se anche tutti i bilanci relativi alle rilevazioni economiche; in questa sede stiliamo, dunque, l'andamento delle Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018. L’Agenzia delle Entrate ha ha diffuso i dati che confermano un livello di crescita costante; quindi stando alle transazioni il periodo positivo prosegue al ritmo di +5,6% a livello nazionale (+411.579). Dunque un andamento incoraggiante trainato soprattutto dalle quotazioni rimaste sostanzialmente basse ed anche dal costo dei mutui tutto sommato sostenibile. Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018: le città principali Città Primi nove mesi 2018 Primi nove mesi 2017 Variazione % 2018/2017 Bari 2409 2165 +11,3% Bologna 4211 3931 +7,1% Firenze 3917 3782 +3,6% Genova 5119 4977 +2,9% Milano 17443 17246 +1,1% Napoli 5544 5237 +5,9% Palermo 4062 3879 +4,7% Roma 22763 22727 +0,2% Torino 9714 9329 +4,1% Verona 2439 2289 +6,6% Fonte:  Agenzia delle Entrate Tra le principali città occupa il primo posto sul podio Bari che ha fatto registrare un aumento pari all'11,3%; poi c'è Bologna che fa segnare un rilevante +7,1%. Proprio Bologna nel terzo trimestre del 2018 segnala una crescita del 23,7% rispetto allo stesso trimestre del 2017; dunque conferma l’ottimo stato di salute del suo mercato. Milano si ferma a +1,1% nei primi nove mesi del 2018; invece il dato è negativo del 2,4% se si calcola l'andamento rispetto allo stesso trimestre 2017. Il è trend positivo oltre che nei capoluogo anche nei comuni di più limitata espansione. È facilmente immaginabile che le quotazioni degli immobili, in sensibile aumento nella già agli inizi del 2018, continueranno la loro lenta risalita anche nel 2019.

Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018: continua la crescita


Tassa unica sulla casaRoma – Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018. I dati statistici in scala nazionale arrivano dagli atti registrati presso gli uffici di pubblicità immobiliare; gli stessi dati inoltre sono incrociati con quelli derivanti dal catasto edilizio edilizio urbano. Il periodo, dunque, è caratterizzato da una sostanziale stabilità che conferma una certa vivacità del settore immobiliare.


Questo anno sta per affrontare gli ultimi giorni portando con se anche tutti i bilanci relativi alle rilevazioni economiche; in questa sede stiliamo, dunque, l’andamento delle Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018. L’Agenzia delle Entrate svolge anche il compito di diffondere i dati sul mattone che confermano un livello di crescita costante; quindi stando alle transazioni il periodo positivo prosegue al ritmo di +5,6% a livello nazionale (+411.579). Dunque un andamento incoraggiante trainato soprattutto dalle quotazioni rimaste sostanzialmente basse ed anche dal costo dei mutui tutto sommato sostenibile.

Compravendite mercato immobiliare a Settembre 2018: le città principali

Città Primi nove mesi 2018 Primi nove mesi 2017 Variazione % 2018/2017
Bari 2409 2165 +11,3%
Bologna 4211 3931 +7,1%
Firenze 3917 3782 +3,6%
Genova 5119 4977 +2,9%
Milano 17443 17246 +1,1%
Napoli 5544 5237 +5,9%
Palermo 4062 3879 +4,7%
Roma 22763 22727 +0,2%
Torino 9714 9329 +4,1%
Verona 2439 2289 +6,6%

Fonte:  Agenzia delle Entrate

Tra le principali città occupa il primo posto sul podio Bari che ha fatto registrare un aumento pari all’11,3%; poi c’è Bologna che fa segnare un rilevante +7,1%. Proprio Bologna nel terzo trimestre del 2018 segnala una crescita del 23,7% rispetto allo stesso trimestre del 2017; dunque conferma l’ottimo stato di salute del suo mercato. Mentre Milano si ferma a +1,1% nei primi nove mesi del 2018; invece il dato è negativo del 2,4% se si calcola l’andamento rispetto allo stesso trimestre 2017. Il è trend positivo oltre che nei capoluogo anche nei comuni di più limitata espansione.

È facilmente immaginabile che le quotazioni degli immobili, in sensibile aumento nella già agli inizi del 2018, continueranno la loro lenta risalita anche nel 2019.

Invece il mercato degli immobili non residenziali torna a segnare un dato negativo, anche se lieve; infatti dopo tredici trimestri di continua crescita si è registrato un -0,3%..

Altre notizie di economia sulla pagina dedicata del sito.

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".