Conte attacca il governo

Conte: “Meloni non sottovaluti la questione morale”

Condividi su:

 

ROMA – “Meloni non sottovaluti la questione morale. Vogliamo tornare ai tempi di Tangentopoli in cui si gettavano le monetine ai politici? Quando non si ha la forza e l’intransigenza di far dimettere da incarichi istituzionali i propri compagni di partito, da Santanchè a Delmastro, si finisce per abbassare l’asticella di tolleranza sui comportamenti di tutti i rappresentanti delle istituzioni, di qualsiasi livello. La lotta alla corruzione, la difesa della legalità devono impegnarci ogni giorno. Senza sconti”.

Lo scrive sui social il presidente del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte (foto). “Ancora corruzione e appalti, ancora ombre nella macchina statale. Non si può fare spallucce di fronte all’arresto di Tommaso Verdini, agli inquietanti fatti che stanno emergendo sull’Anas, una delle principali stazioni appaltanti del Paese, a rapporti che appaiono tutt’altro che trasparenti fra istituzioni e imprenditori”.

Conte: “Meloni non sottovaluti la questione morale”

Conte critica aspramente il rischio di ritornare a tempi bui, come quelli di Tangentopoli, quando il malcostume politico raggiunse vette inaccettabili. Richiama l’immagine dei politici a cui venivano gettate monetine, simbolo di un disprezzo popolare nei confronti di un sistema politico corrotto. Tale richiamo serve da monito contro l’ipotesi che, mancando la forza e l’intransigenza nel far dimettere i propri compagni di partito da incarichi istituzionali, si possa compromettere la credibilità di tutte le istituzioni.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24