Giuseppe Conte durante il discorso alla Camera sulla fiducia

Conte attacca Meloni sul tetto al contante: “Non vuole disturbare chi si dedica al malaffare”

 

Conte a muso duro contro Meloni. Il Presidente del Movimento Cinque Stelle ha speso parole molto dure contro la Presidente del Consiglio. Non ha apprezzato molto i temi toccati durante il discorso di fiducia di alcuni giorni fa alla Camera. E poi, dopo la presentazione del disegno di legge della Lega sul tetto all’uso del contante fino a 10mila euro, ha attaccato molto duramente il nuovo governo.

Il tetto al contante in Italia

Meloni nella discorso di replica al Senato ha speso parole chiarissimo sull’innalzamento del tetto al contante. “Non c’è correlazione fra l’intensità del limite al contante e la diffusione dell’economia sommersa. Ci sono Paesi in cui il limite non c’è e l’evasione è bassissima”. Citando queste parole dell’ex ministro dell’economia Padoan (Renzi e Gentiloni) la Presidente del Consiglio ha cercato di convincere i senatori della giustezza di questa misura.

Sebbene lo stesso Padoan aggiunse in seguito che alzare il tetto al contante fu un errore, il tema è sempre divisivo tra i due schieramenti politici. Negli ultimi governi Conte l’orientamento è stato verso un abbassamento, al fine di contrastare l’evasione fiscale e i reati legati al riciclaggio, favorendo i pagamenti elettronici. Il centrodestra invece, contrario anche al Pos obbligatorio, propende invece per una maggiore diffusione del contante a tutala dei commercianti.

L’annuncio di Giuseppe Conte

“Ieri alla Camera Giorgia Meloni non ha mai parlato di misure immediate contro il caro bollette, di lavoratori sottopagati o precari, di soluzioni per la pace. Nulla di nulla. Per il nuovo Governo di centrodestra le priorità sono altre…Alzare il tetto del contante per premiare chi va in giro a fare pagamenti con 10mila euro di banconote in una valigetta“. L’ex premier Giuseppe Conte è chiarissimo e in un annuncio su Facebook attacca Giorgia Meloni. “Stamattina Fratelli d’Italia annuncia che l’aumento del contante sarà già nella prossima legge di bilancio, la Lega deposita il progetto di legge per passare dal tetto di 2mila a quello di 10mila”.

“Uno studio di Bankitalia certifica che alzare il tetto del contante aiuta l’evasione fiscale“, aggiunge poi Conte. “Ci opporremo fortemente a questa misura, non vogliamo favorire malaffare e corruzione. Ci preoccupiamo invece di aiutare imprese, lavoratori e famiglie che non sanno in che modo pagare la prossima bolletta, il prossimo affitto, la prossima spesa. La maggioranza degli italiani, le persone comuni, che di solito non vanno in giro con 10mila euro in contanti in tasca”.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Alessio Bardelli