Cumulo pensione e lavoro autonomo: proroga dicembre

Cumulo pensione e lavoro autonomo: proroga dicembre

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Cumulo pensione e redditi lavoro autonomo: proroga dichiarazione da novembre a dicembre

Roma, lì 08 dicembre 2020 – Proroga dei termini per la presentazione della domanda cumulo pensione e lavoro autonomo.


L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha pubblicato un nuovo messaggio che, dunque, riguarda il cumulo del reddito da pensione con il reddito da lavoro autonomo; infatti viene differito il termine per la presentazione della dichiarazione.


L’INPS, attraverso il proprio sito, ha portato a conoscenza degli utenti la proroga del termine per la presentazione della dichiarazione; dunque, la Direzione Centrale Pensioni comunica che è stato spostato a dicembre 2020, dal precedente 30 novembre 2020, il termine per la presentazione della dichiarazione reddituale. I destinatari sono i titolari di pensione con decorrenza compresa entro il 2019, soggetti al divieto di cumulo parziale della pensione con i redditi da lavoro autonomo.

 

INPS messaggio numero 4231 del 12 novembre 2020: proroga dei termini per la presentazione della dichiarazione reddituale

I destinatari del messaggio numero 4231 del 12 novembre 2020 sono i titolari di pensione:

  • con decorrenza compresa entro l’anno 2019;
  • soggetti al divieto di cumulo parziale della pensione con i redditi da lavoro autonomo.

Pertanto, erano tenuti a presentare la dichiarazione relativa ai redditi da lavoro autonomo, conseguiti nell’anno 2019, entro il 30 novembre 2020; cioè entro la data di scadenza della dichiarazione dei redditi dell’anno 2019.


Articolo 10 del D.lgs 30 dicembre 1992, n. 503.

A decorrere dal 1 gennaio 1994 le quote delle pensioni dirette 
di vecchiaia e di invalidita' e degli assegni diretti di  invalidita'
a carico dell'assicurazione generale obbligatoria per  l'invalidita',
la vecchiaia ed i superstiti dei lavoratori dipendenti,  delle  forme
di previdenza esclusive e sostitutive della medesima, delle  gestioni
previdenziali degli artigiani, degli esercenti attivita' commerciali,
dei coltivatori diretti, mezzadri  e  coloni,  eccedenti  l'ammontare
corrispondente al trattamento minimo del  Fondo  pensioni  lavoratori
dipendenti, non sono cumulabili con i redditi da lavoro dipendente ed
autonomo nella misura del 50 per cento fino a concorrenza dei redditi
stessi. Agli effetti delle  presenti  disposizioni,  le  quote  delle
pensioni  alle  quali  si  applica  la   disciplina   dell'indennita'
integrativa speciale, di cui alla legge 27 maggio  1959,  n.  324,  e
successive modificazioni e integrazioni, sono considerate comprensive
dell'indennita'  stessa.  Si  applicano  le   disposizioni   di   cui
all'articolo 20, commi 2, 3, 4, 5 e 6,  del  decreto  del  Presidente
della Repubblica 27 aprile 1968, n. 488, e  successive  modificazioni
ed integrazioni.

 

Il testo ufficiale dell’INPS:

Ciò premesso, l’articolo 3 del decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157, rubricato “Proroga del termine per la presentazione della dichiarazione in materia di imposte sui redditi e Irap”, prevede che il termine per la presentazione della dichiarazione in materia di imposte sui redditi è prorogato al 10 dicembre 2020.

Pertanto, il termine per la presentazione della dichiarazione reddituale di cui al sopraindicato messaggio è differito al 10 dicembre 2020.

Il Direttore Generale
Gabriella Di Michele

 

Leggi anche altre informazioni di Economia.

Torna alla Homepage

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".