Calcolare il riscatto di laurea col simulatore INPS

Calcolare il riscatto di laurea col simulatore INPS

Vuoi riscattare gli anni universitari? Sai calcolare il riscatto di laurea col simulatore INPS?

 

Roma, lì 17 luglio 2019 – Sul portale INPS è possibile calcolare il riscatto di laurea col simulatore INPS, ma come funziona?

 


Al fine di calcolare il valore della somma da versare al fondo pensionistico per riscattare gli anni universitari, l’INPS ha messo a disposizione un simulatore; quindi, gli utenti possono valutare se valorizzare il periodo del corso di studi. Il servizio può essere utilizzato dagli iscritti alla gestione privata ed anche dagli iscritti alla gestione pubblica.


Leggi di più a proposito di Calcolare il riscatto di laurea col simulatore INPS

 
News Reddito di Cittadinanza Pensione di Cittadinanza

News Reddito di Cittadinanza Pensione di Cittadinanza

News sui requisiti per la domanda del Reddito di Cittadinanza (RdC) e della Pensione di Cittadinanza (PdC), nucleo familiare con: soggetti sottoposti a misure cautelari; patrimonio immobiliare all’estero; disabili; minorenni; separati o divorziati conviventi; convivente disoccupato; residenti non UE.

 

Roma, lì 16 luglio 2019 – Modifiche ai requisiti per l’accesso, qui le news sul Reddito di Cittadinanza e la Pensione di Cittadinanza.

📌 📝 💸


Il D.Lg. n.4 del 28/01/2019, che istituisce sia il Reddito di Cittadinanza sia la Pensione di Cittadinanza, è stato convertito, con modificazioni, dalla Lg. n.26 del 28/03/2019. Pubblichiamo le news per Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza successive la circolare INPS che ha illustrato ed integrato le modifiche introdotte dalla Legge.


Leggi di più a proposito di News Reddito di Cittadinanza Pensione di Cittadinanza

Rinuncia Reddito e Pensione di Cittadinanza

Rinuncia Reddito e Pensione di Cittadinanza 2019

Reddito e Pensione di Cittadinanza 2019: la gestione delle richieste di rinuncia

 

Roma, lì 14 luglio 2019 – Reddito e Pensione di Cittadinanza 2019: ecco come richiedere la rinuncia.

 


Dopo avere affrontato ed approfondito il tema della richiesta del Reddito di Cittadinanza ed anche della Pensione di Cittadinanza spostiamo l’attenzione sulla rinuncia al beneficio. Il decreto legge n. 4/2019, convertito dalla legge n. 26/2019, non contempla la richiesta di rinuncia. Può sembrare alquanto singolare ma per alcune situazioni personali potrebbe essere conveniente o necessario presentare la richiesta di rinuncia; dunque, sottoponiamo ai lettori le indicazioni operative per gestire la richiesta di rinuncia al Reddito di Cittadinanza ed anche alla Pensione di Cittadinanza.


Leggi di più a proposito di Rinuncia Reddito e Pensione di Cittadinanza 2019

Bonus Bebè 2019 chiarimenti

Bonus Bebè 2019: chiarimenti su requisiti e pagamento

Chiarimenti su requisiti, importi, modalità di accesso e pagamento del Bonus Bebè 2019

 

Roma, lì 13 luglio 2019 – Per le mamme arrivano chiarimenti sull’accesso e pagamento del Bonus Bebè 2019.

👶 💶


L’assegno di natalità detto bonus bebè è il sostegno al reddito che l’INPS riserva alla mamma per adozione, affidamento o nascita dei figli. I chiarimenti vogliono dissipare eventuali dubbi su requisiti, modalità di accesso, importi e, quindi, pagamento dell’incentivo. Il beneficio inizialmente dedicato alla natalità del triennio 2015-2017, ha avuto due proroghe, per arrivare ai giorni nostri.


Leggi di più a proposito di Bonus Bebè 2019: chiarimenti su requisiti e pagamento

Spese asilo nido veterinarie e funebri

Spese asilo nido veterinarie e funebri detraibili: le FAQ

Spese asilo nido, veterinarie e funebri 2018 detraibili nella dichiarazione dei redditi 2019: le domande più frequenti e le risposte

 

Roma, lì 12 luglio 2019 – FAQ e risposte: le informazioni sulle spese detraibili: asilo nido, veterinarie e funebri nella dichiarazione dei redditi 2019.

 


Nonostante ci si trovi nel mese di luglio permangono alcuni dubbi sulla compilazione della dichiarazione dei redditi, soprattutto sulla dichiarazione precompilata. Può capitare di non trovare alcuni dati inseriti nella dichiarazione precompilata dell’Agenzia delle Entrate; quindi, di doverne compilare una ex novo o dover inviare una dichiarazione integrativa. Vediamo alcuni dei quesiti più frequenti per le spese: asilo nido, veterinarie e funebri.


Leggi di più a proposito di Spese asilo nido veterinarie e funebri detraibili: le FAQ

Bandi luglio 2019

Bandi luglio 2019: corso di lingue e convitti per studenti

Nuovi bandi luglio 2019: “Corso di lingue in Italia”, “Convitti Nazionali” e “Convitti Strutture di proprietà INPS” per studenti di scuola primaria e secondaria

 

Roma, lì 11 luglio 2019 – Pubblicati i bandi di luglio 2019: “Corsi di lingue in Italia”, poi “Convitti Nazionali” e “Convitti Strutture di proprietà INPS”.

 


Il bando di concorso “Corso di lingue in Italia” ha come fine quello di affrontare gli esami e, quindi, ottenere la relativa certificazione del livello; mentre i bandi di concorso “Convitti Nazionali a.s. 2019-2020″ ed anche “Convitti presso le Strutture di proprietà dell’INPS a.s. 2019-2020″ riguardano studenti di scuola primaria e secondaria.


Leggi di più a proposito di Bandi luglio 2019: corso di lingue e convitti per studenti

Quattordicesima mensilità di pensione 2019

Quattordicesima mensilità di pensione 2019 automatica

INPS comunica che la quattordicesima mensilità di pensione 2019 è attribuita d’ufficio

Roma, lì 09 luglio 2019 – Ultime notizie dall’INPS sulla quattordicesima mensilità di pensione 2019.

 


Per valutare il diritto o meno all’erogazione della quattordicesima mensilità, l’Istituto attinge alla banca dati con gli elementi definitivi. Nel caso il pensionato non ricevesse la liquidazione della quattordicesima mensilità, pur soddisfando i requisiti e, quindi, avendone diritto, può usufruire del servizio online.


Leggi di più a proposito di Quattordicesima mensilità di pensione 2019 automatica

Prestazioni a sostegno del reddito a senza fissa dimora

Prestazioni a sostegno del reddito a senza fissa dimora

Le prestazioni a sostegno del reddito ed i soggetti senza fissa dimora

 

Roma, lì 09 luglio 2019 – Arrivano i chiarimenti INPS sulle prestazioni assistenziali a sostegno del reddito ai soggetti senza fissa dimora.

 


Essere “irreperibili” o “senza fissa dimora” comporta la cancellazione dall’anagrafe comunale e, quindi, la perdita del diritto di: voto; poi ottenere certificazioni anagrafiche e documenti di riconoscimento; nonché la cancellazione dall’assistenza sanitaria. Inoltre, comporta la perdita del diritto ad alcune prestazioni a sostegno del reddito. Ma l’INPS ha pubblicato importanti indicazioni relative alle prestazioni a sostegno del reddito riferite sia ai soggetti dichiarati “irreperibili” sia a quelli “senza fissa dimora”.


Leggi di più a proposito di Prestazioni a sostegno del reddito a senza fissa dimora

5000 nuovi posti Inps

5000 nuovi posti Inps: 3500 assunti+2000 per concorso

Di Maio annuncia 5000 nuovi posti Inps: 3500 assunti + 2000 per concorso

Roma, lì 04 luglio 2019 – Su Facebook Luigi Di Maio annuncia che presto si sbloccheranno 5000 nuovi posti Inps: 3500 nuovi assunti + 2000 per concorso.


Dopo i dati sull’occupazione pubblicati in questi giorni il vice-premier Luigi Di Maio sul proprio profilo facebook pubblica un annuncio di lavoro; infatti, annuncia una rivoluzione all’interno dell’INPS, offre ben 5.500 nuovi posti di lavoro. L’operazione d’integrazione del personale INPS verrà annunciata prossimamente insieme al Presidente Pasquale Tridico.


Leggi di più a proposito di 5000 nuovi posti Inps: 3500 assunti+2000 per concorso

4 milioni di rapporti di lavoro sotto il salario minimo

4 milioni di rapporti di lavoro sotto il salario minimo

Oltre 4 milioni di rapporti di lavoro sotto il salario minimo di 9€, che se applicato costerebbe più di 17 milioni di euro

Roma, 03 luglio 2019 – Rilevati 4 milioni di rapporti di lavoro sono sotto il salario minimo di 9€ ora.

👷 💸


L’INPS ha rilevato oltre 4 milioni di rapporti di lavoro sotto la soglia del salario minimo ipotizzato a 9€/ora. Inoltre i consulenti del lavoro impegnati a valutare l’operazione, stimano che i costi conseguenti l’approvazione della misura minima comporterebbe dei costi oltre 17 milioni di euro.


Leggi di più a proposito di 4 milioni di rapporti di lavoro sotto il salario minimo