Donna nasconde nel bagagliaio

Donna nasconde nel bagagliaio la “figlia del peccato” a Tulle (Francia)

intopic.it feedelissimo.com  
 

Come può una donna nascondere la propria figlioletta nel bagagliaio e lasciarla lì per 2 anni?  E’ finita sotto processo la mamma-orco francese. Ora sta rischiando 20 anni di reclusione. La bambina è stata tolta dal bagagliaio da un meccanico, a cui la donna si era rivolta per la manutenzione della sua auto.

Donna nasconde nel bagagliaio la “figlia del peccato” a Tulle (Francia): rischia 20 anni di carcere

donna

Un titolo anonimo, comune e non specifico, non c’è scritto mamma. Una donna francese, il cui nome è Rosa Maria Da Cruz, dopo avere partorito una bambina, avuta da  una relazione extraconiugale, l’ha nascosta. Dove, vi chiederete, nel bagagliaio della sua auto!

Il macabro ritrovamento è stato fatto da un meccanico, a cui la donna aveva affidato la sua auto, precisandogli di non aprire il bagagliaio. A Tulle è successo e la bambina che ora ha sette anni, per ironia della sorte si chiama Serena. Chissà se conosce la sua storia e che ne pensa della sua madre naturale?

Donna nasconde nel bagagliaio la “figlia del peccato”

La madre di Serena, dopo averla partorita, ha pensato bene di nasconderla nel bagagliaio della sua auto. Come la donna stessa ha detto: era la ‘figlia del peccato’, perchè concepita in seguito ad una relazione clandestina.  La donna, Rosa-Maria Da Cruz, di 50 anni,  non voleva che si venisse a sapere del suo “errore”.

Come avrà fatto a tenerla nascosta anche alla sua famiglia ufficiale composta dal marito ed altri tre figli? Correva l’anno 2013, quando la piccola Serena è stata partorita. Ora potrebbe rimanere in carcere per ben 20 anni. Due anni dopo il fatto Rosa-Maria ha portato a riparare la sua auto.

Il meccanico di Terrasson-Lavilledieu, nella regione della Dordogna, che si stava occupando della vettura aveva avuto il divieto di aprire il bagagliaio. L’uomo però, dopo avere udito degli strani rumori ed avvertito un odore nauseabondo ha aperto il bagagliaio.

Donna nasconde nel bagagliaio la “figlia del peccato”: una sorpresa imprevista

Una bimba molto esile e piccola, sporca e  denutrita è apparsa ai suoi occhi. Serena pallida, con la febbre e sdraiata nuda nei suoi stessi escrementi si è mostrata. Serena aveva gravi problemi di sviluppo.

La madre, le cui origini sono portoghesi avrebbe  detto: “non era una bambina, ma una cosa” e le aveva cominciato a parlare “all’età di 18 mesi, perché le aveva sorriso“.

La madre è ora sotto processo, a Serena auguriamo una vita serena, di nome e di fatto. “Resterà invalida a vita”, dicono i medici.

Da cinque anni è stata data in affidamento, mentre i suoi fratelli, tra i 9 e i 15 anni, sono stati dati nuovamente alla coppia.  Anche loro hanno avuto un affidamento precedentemente.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Dorina Pitondo