Alan White degli Yes

È morto Alan White, storico batterista degli Yes

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Yes in lutto per la perdita dello storico batterista Alan White. Nello stesso giorno della scomparsa di Andy Fletcher dei Depeche Mode, apprendiamo che è venuto a mancare anche il batterista britannico. Il musicista aveva 72 anni dopo una breve malattia. La notizia viene confermata sui social e la moglie del musicista fa sapere che White è morto in modo sereno nella sua abitazione. Nel corso della sua carriera, oltre agli Yes, ha lavorato con alcuni ex Beatles, Joe Cocker, e tanti altri ancora.

Addio al batterista degli Yes

Un altro grave lutto nel mondo della musica. Nella giornata di ieri, stesso giorno in cui è morto Andy Fletcher, tastierista dei Depeche Mode, è venuto a mancare anche Alan White.

“Alan White, il nostro amato marito, papà e nonno, è morto all’età di 72 anni nella sua casa di Seattle il 26 maggio 2022, dopo una breve malattia.”

Con questo annuncio pubblicato sui social si apprende della morte del batterista inglese. Il musicista aveva 72 anni e negli ultimi tempi era malato. White si era unito alla storica band progressive nel 1972 e nel corso della sua carriera ha collaborato con molti artisti come George Harrison, John Lennon e Joe Cocker.

Chi era Alan White

Alan White ha iniziato a suonare negli Yes nell’estate del 1972, pochi  giorni prima del tour che la band tenne negli Stati Uniti. Alan è rimasto a lungo nel gruppo progressive e, dopo la scomparsa del fondatore Chris Squire, avvenuta nel giugno 2015, è diventato il membro della band più longevo.

Nella sua carriera non ci sono stati solamente gli Yes. Il musicista infatti ha suonato in oltre 50 dischi, collaborando con gli ex Beatles George Harrison e John Lennon, Ginger Baker, Joe Cocker e tanti altri ancora. Come membro degli Yes è stato inserito all’interno della Rock and Roll Hall of Fame nel 2017.

Autore dell'articolo: Alessio Bardelli