Ecuador stato di emergenza

Ecuador stato di emergenza: ultime news

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Ecuador stato di emergenza: caos in paese

In Ecuador è stato dichiarato lo stato di emergenza. Quello che sta accadendo nel paese è un vero e proprio disastro. Non è il primo giorno di proteste, ma nonostante la dichiarazione dello stato di emergenza, la situazione non sembra placarsi. Per essere precisi la questione che ha scatenato il caos è legata al decreto del governo che ha azzerato i sussidi al carburante. Successivamente a questa notizia, la popolazione non ha retto e sono scoppiate le proteste.  Oltretutto sia i sindacati che le associazioni indigene hanno indetto uno sciopero che ci sarà prossimamente.

Naturalmente i manifestanti hanno tentato di raggiungere i palazzi governativi durante la protesta. Di tutta risposta il presidente Moreno ha affermato che:

“la decisione di dichiarare lo stato d’emergenza è stata presa per proteggere l’ordine e la sicurezza dei cittadini”

Non è mancato un attacco ai manifestanti dicendo che il governo seppur aperto al dialogo, non cederà minimamente ai loro ricatti.

La situazione è grave: proteste dei manifestanti contro le decisioni del governo

Le strade delle città principali a quanto pare sono impraticabili. Esse infatti sono bloccate dagli autobus, dagli autocarri, e dai taxi. Tutto questo rappresenta la conseguenza di un rifiuto categorico da parte delle persone di accettare l’aumento del carburante a causa del decreto.

Infine si può aggiungere come quest’ultimo abbia un accordo con il Fondo monetario internazionale. Proprio per questo motivo si è impegnato, prima di presentare il bilancio del 2020, a ridurre la spesa pubblica tagliando i sussidi, rendendo più flessibile il mercato del lavoro e diminuendo i dipendenti governativi. Il piano si riforma economica non convince e sta rendendo la situazione all’interno del paese insostenibile.

Non si può augurare altro se non sperare che governo e abitanti trovino un accordo al più presto, proprio per evitare altri sconti e ancora violenza.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24