Caos stagione

F1 nel caos. Stagione a rischio

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Esiste la concreta possibilità che i motori quest’anno rimangano spenti si cerca disperatamente una soluzione

F1 nel caos. Stagione a rischio, si spera di partire in estate altrimenti arrivederci al 2021.

Il campionato del mondo di Formula 1 è a forte rischio. Ogni settimana il coronavirus fa spostare in avanti la data per una eventuale ripartenza. Niente ad oggi può essere programmato quindi motori spenti e tante idee per salvare la stagione. I team e l’intero circus si giocano milioni di euro, la sopravvivenza. Non cominciare sarebbe la morte sportiva per molti, con perdite da sponsor veramente ingenti.

La Fia con i team ed i piloti vogliono iniziare la stagione. Pensare ad eventi a porte chiuse è utopistico. La sicurezza sanitaria deve essere messa al primo posto. Ecco dunque che potrebbe verificarsi un evento storico: stagione cancellata. In quel caso ci sarebbe la possibilità di programmare in tranquillità la prossima stagione anche inserendo in calendario un paio di gran premi in più. Più passano i giorni e maggiore è la possibilità di uno stop definitivo. I tifosi della Ferrari si augurano di poter scongiurare il pericolo e lanciare la sfida alla Mercedes.

F1 nel caos stagione a rischio: a luglio un mini campionato?

Per salvare la stagione si studiano diverse soluzioni. I più ottimisti sul miglioramento della pandemia tra cui l’ex ferrarista Jean Todt sperano in una partenza a luglio. In questo senso tutto il circus della formula 1 sta studiando la possibilità di svolgere un mini campionato in Europa della durata di 8 o 9 gare. Una soluzione sprint che potrebbe accontentare tutti e permettere alle parti in causa si non rimetterci economicamente per garantire la permanenza dei team minori. Interessante anche l’idea di svolgere due gare nella stessa località. Questo potrebbe portare ad un numero di gare più vicino alla normalità. Tutti in attesa di sviluppi da parte della pandemia.

 

 

 

 

 

Fonte foto 

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24