Ferrari: pochi clienti per il mondo del V12

La vendita di Ascot ha incluso sei V12 marchiati Ferrari. Solo due di loro sono stati venduti e questi sono stati i più economici della loro famiglia di modelli: una 599 GTB (2009) e una 456 GT (1995), che hanno venduto rispettivamente per 84.000 e 33.600 £. Le vetture che non hanno trovato un acquirente sono una 599 GTB (2008), una 456 M GT (2000), un Testarossa (1989) e un Testarossa (1990). Stranamente non sono state vendute le Testarossa, nome molto imponente nel collezionismo moderno.

[adrotate banner=”7″]

Perché i V12 della Ferrari non si vendono più?

Allo stesso modo, i risultati di Villa d’Erba hanno dato un tema comune, con molti V12 Ferrari non venduti. Tra le auto invendute ci sono una LaFerrari, una Enzo e una F12 TdF. Ciò dimostra che gli acquirenti stanno perdendo il loro interesse per le grandi Ferrari.

La “LaFerrari” e la “F12 TdF” sono considerate tra le auto più desiderabili del mercato. La ragione per cui queste due non si riescono a vendere è una sola: sopravvalutazione. Aggiungete a questo il fatto che le garanzie dei produttori stanno attualmente scadendo sulla “Santa Trinità” delle iper-ibride. Gli acquirenti potenziali, quindi, hanno tanti altri motivi per allontanarsi da esse.

I risultati di queste due aste sono solo ad una settimana di distacco e probabilmente indicano che questo è l’inizio della fine del classico boom di auto. Alcuni potrebbero sostenere che questo sia un problema specifico per la Ferrari. Come dice Harry Metcalfe: “I prezzi di Ferrari sono stati i leader del mercato sia nella dimensione che nella velocità della crescita. Sembra logico che saranno anche i primi ad avventurarsi”.

Via