Ferrari svela la 812 Superfast: debutta a Hong Kong più potente ancora

La Ferrari, ha presentato il suo modello più veloce e potente, l’812 Superfast, in città all’inizio di questa settimana. Alimentato da un nuovo motore a 12 cilindri montato nella parte anteriore della vettura – che libera spazio nella cabina dell’auto – la supercar offre una guida confortevole per i passeggeri.

“Abbiamo immesso un enorme sforzo per rendere questa vettura confortevole. Quando ti siedi in questa macchina, puoi trovare spazio per i bagagli e lo spazio per il tuo telefono. Hai un posto comodo da condividere con il tuo compagno. È un’auto ad alte prestazioni ed estremamente confortevole “, afferma Enrico Galliera, vicepresidente senior per la commercializzazione e il marketing di Ferrari SpA.

Galliera afferma che l’812 Superfast “rappresenta la storia e il futuro dell’azienda”. Quando la Ferrari mise la sua prima supercar 125S sul mercato nel 1947, l’auto fu costruita con un motore a 12 cilindri.

Ferrari 812 Superfast: la supercar offre una guida confortevole per i passeggeri.

Sebbene ci fossero state speculazioni che la casa automobilistica avrebbe prodotto la nuova auto usando la tecnologia ibrida o turbo, Galliera afferma: “Sappiamo come farlo con altre tecnologie ma abbiamo pensato che per questa macchina, è importante rimanere vicini alla natura motore aspirato. Molti dei nostri clienti sono clienti V12. Vogliono avere il motore aspirato V12 “.

L’accelerazione da zero a 100 km è in 2,9 secondi e la velocità massima è di 340 km / ora. È la prima Ferrari equipaggiata con servosterzo elettrico e sistema passo corto virtuale 2.0, che offre maggiore agilità e tempi di risposta ai comandi del volante.

La consegna della nuova auto inizierà entro la fine dell’anno. Si prevede che si esibirà bene nel mercato ultralusso.

“Il lusso è legato al piacere dell’automobile nel tuo stile di vita e alla sua esclusività. Questa vettura rimane un’auto molto esclusiva visto che la produciamo in un numero limitato “, afferma Matteo Torre, presidente e CEO di Ferrari Greater China. “molte persone sono interessate a questo tipo di auto perché capiscono la sua esclusività”.

Via