Ferrero e il progetto “Nocciola Italia”

Ferrero e il progetto “Nocciola Italia”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Ferrero e il progetto “Nocciola Italia”, il nuovo investimento della multinazionale rivolto ad Abruzzo ed anche Molise.

La Ferrero S.p.A. è una società italiana che si occupa di prodotti dolciari, prevalentemente cioccolato.

Fondata da Pietro Ferrero nel 1946, oggi volge uno sguardo all’Abruzzo e al Molise.

L’impegno che consta nell’acquisto  per 19 anni dei prodotti terreni, nello specifico delle nocciole, propone un nuovo orizzonte per i coltivatori.

Ferrero e il progetto “Nocciola Italia”, un’opportunità per i terreni inutilizzati.

Il leader mondiale della produzione di nocciole oggi è la Turchia, con una media del 67% del mercato. Segue l’Italia con il suo 12%.

La Ferrero, per rilanciare la produttività vuole investire sui terreni non coltivati e a bassa redditività.

In tutta Italia ci sono circa 70 mila ettari coltivati e la multinazionale con sede ad Alba, vorrebbe portare questo numero a 90 mila. Il dato sarebbe comunque solo il 5% del fabbisogno della produzione.

Ecco perché nei 20 mila ettari che ci sono tra Abruzzo e Molise l’investimento sarebbe proficuo.

Abruzzo

L’Iniziativa, proposta da Ivan Seri (responsabile Ferrero centro-sud Italia) è presentata all’Euro-ortofrutticola del Trigno. Si parla di Basso Abruzzo e Molise.

Lo scopo è di arrivare all’obiettivo finale: raggiungere 500 ettari che rappresentano una valida opportunità per quei terreni in abbandono o inutilizzati.

L’azienda di Asti, s’impegna con un prezzo minimo garantito, all’acquisto del prodotto per un periodo di 19 anni.

La Ferrero e il progetto “Nocciola Italia” propone dunque agli agricoltori aderenti  all’Euro-ortofrutticola del Trigno di piantare alberi di nocciole.

Ricordiamo che, l’Euro-Ortofrutticola del Trigno a San Salvo è un’impresa collettiva nata nel 1971. Riunisce ben 700 soci tra Abruzzo e Molise.

Il presidente della cooperativa Nicolino Torricella è entusiasta della proposta e la vede come una nuova opportunità per valorizzare i terreni abbandonati.

Stesso commento positivo, arriva dal sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca che considera questa della Ferrero una possibilità per diversificare l’attività agricola.

Inoltre in qualità di portavoce, esprime la fierezza nell’essere scelti dall’azienda Ferrero come interlocutori dell’iniziativa per il progetto “Nocciola Italia”.

Per tutte le news sull’ambiente, clicca qui.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24