Foreign fighter (Fonte: Ansa.it)

Foreign fighter: fermato a Bari membro dell’Isis

Nuova operazione della Polizia e dell’Antiterrorismo in Italia, che a Bari hanno arrestato un foreign fighter. L’uomo, di 38 anni, e’ di origini cecene e ha fatto parte di diversi gruppi terroristici, tra cui anche l’Isis. Le indagini della Digos, assieme alla Polizia di Stato e alla Guardia di Finanza, hanno permesso agli inquirenti di individuare lo jihadista e a procedere con l’arresto.

Il foreign fighter era coinvolto in un attentato in Cecenia

L’uomo, hanno spiegato gli inquirenti, quasi sicuramente faceva parte del commando che la notte tra il 3 e il 4 dicembre 2014  ha compiuto un attentato terroristico alla “Casa della Stampa”. In quel fatto, il gruppo “Emirato del Caucaso” uccise 19 persone, in Cecenia. Ma lo jihadista avrebbe combattuto anche con lo Stato Islamico, tra il 2014 e il 2015, in Siria.

Le indagini sono state portate avanti anche dalla sezione Gico delle Fiamme Gialle, che hanno individuato i finanziamenti dell’uomo ai gruppi terroristici di cui faceva parte. L’arresto invece e’ stato ordinato dalla Procura distrettuale di Bari, eseguito insieme da Polizia e Antiterrorismo.

Il ceceno, nel 2015 e’ arrivato in Italia dopo una permanenza in Belgio. A Foggia, dove si era sistemato, ha iniziato a frequentare alcuni gruppi che la Digos teneva già sotto controllo. In particolare, aveva tenuto rapporti piuttosto stretti, che hanno continuato fino all’arresto, con una donna russa e due albanesi. A queste 3 persone l’uomo aveva iniziato a spiegargli il credo degli jihadisti e li stava indottrinando al martirio. A seguito dell’arresto del ceceno, i 3 sono stati espulsi.

 

Fonte: Ansa.it

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Alessandro Bovo