Energia, Gelmini “Lunedì arriverà provvedimento, non paghiamo in rubli” Energia, Gelmini “Lunedì arriverà provvedimento, non paghiamo in rubli” di Italpress ROMA (ITALPRESS) - "Non ci dobbiamo far spaventare dalle minacce di Putin sul gas. Accanto al lavoro internazionale che stiamo facendo per diversificare i rifornimenti, il governo lunedì approverà un provvedimento sull'energia che andrà nella direzione di una drastica semplificazione per quanto riguarda le fonti rinnovabili, ma anche i rigassificatori, con un coinvolgimento importante dei governatori. Stiamo costruendo un pacchetto di misure per difendere la nostra economia e per non interrompere la catena delle produzioni". Lo ha detto Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie, intervenendo a "Tg2Post", su Rai2. "La mossa di Putin sa di minaccia e ricatto, la scelta di non cedere al ricatto è quella giusta. Non siamo disponibili a pagare il gas in rubli, il Governo sta firmando contratti con altri paesi, vogliamo renderci autonomi rispetto alla Federazione russa", ha aggiunto.

Gelmini invita alla prudenza sulle riaperture

 

ROMA – Gelmini invita alla prudenza sulle riaperture. Così la ministra per gli affari regionali e le autonomie, che su questo argomento ha rilasciato un’intervista pubblicata sul quotidiano ‘La Repubblica’:

“Stiamo lavorando per riaprire e soprattutto per non richiudere dopo una settimana. Niente riaperture avventate, ma se i contagi diminuiscono e le vaccinazioni coprono i più fragili dobbiamo riaprire e far ripartire l’Italia”.

E in un’intervista al Tg1, parlando anche del “rischio ragionato” sulle riaperture, Gelmimi ha aggiunto:

“Ripartiamo il 26 aprile, con prudenza. L’estate? Le vacanze prenotiamole in Italia”.

Gelmini invita alla prudenza sulle riaperture

Dunque dal 26 aprile l’Italia tornerà gradualmente alla normalità, “ma non è un “liberi tutti” – ammonisce Gelmini su Facebook – Occorrerà prudenza per difendere i risultati raggiunti e mantenere sotto controllo la curva dei contagi. Parallelamente andiamo avanti con la campagna vaccinale, fondamentale per l’immunizzazione della popolazione Avanti così, con fiducia e responsabilità”.

Le scuole saranno in presenza, ripartiranno progressivamente le fiere, la ristorazione, i luoghi della cultura e dello sport, il tutto privilegiando le attività che si possono svolgere all’aperto: “Viviamo con grande ottimismo questa nuova fase”, ha affermato Gelmini. E infine:

“Avevamo promesso di fare un tagliando a metà aprile e abbiamo mantenuto la parola. Dopo un anno di sacrifici gli italiani meritano di ripartire. Le riaperture da lunedì 26 aprile dovranno essere graduali e nel rispetto delle regole. L’Italia ha le energie per rinascere, il comportamento di ciascuno di noi farà la differenza: più saremo prudenti e responsabili, e più velocemente torneremo alla normalità”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24