Gli alieni ci stanno studiando da lontano? Zoo Hypothesis dice di sì

Gli alieni ci stanno studiando da lontano? Zoo Hypothesis dice di sì

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Per quanto ne sappiamo, noi terrestri non abbiamo mai avuto contatti con gli extraterrestri. Il fisico del XX secolo Enrico Fermi, pensava che fosse un po ‘strano, considerando la probabilità schiacciante che esista la vita aliena. Nel 1950, la questione “dove sono tutti gli alieni?” è divenuta nota come il paradosso di Fermi. Pensateci: quali sono le possibilità che la vita sulla Terra sia l’unica vita dell’Universo che è di dimensioni pressoché infinite? Ci sono probabilmente 100 pianeti simili alla Terra per ogni granello di sabbia presente nel mondo, tuttavia non abbiamo mai incontrato forme di vita diverse da noi. Com’è possibile?

Alieni: il paradosso di Fermi

Una spiegazione del paradosso di Fermi è il “Zoo Hypothesis“. La Zoo Hypothesis specula sul comportamento presunto e sull’esistenza della vita extraterrestre tecnicamente avanzata e dalle ragioni per cui si astengono dal presentarsi fisicamente sulla Terra. È certamente una situazione curiosa da considerare, ma la questione è: gli alieni sanno che noi siamo terrestri, ma stanno evitando volutamente il contatto con noi, optando per per uno studio da lontano.

Questa risposta ipotizzata dal paradosso di Fermi è stata proposta dall’astronomo John A. Ball nel 1973. È chiamata Zoo Hypotesis (dall’inglese ipotesi dello zoo) perché suggerisce che la vita sulla Terra sia proprio come quella degli animali nello zoo, ovvero quella i cui essi non possono essere toccati. Se non lo si fosse capito, gli animali saremmo noi. Qualcuno suggerisce che questa scelta sia motivata dal fatto che gli alieni hanno un’intelligenza, una tecnologia ed un grado di civiltà talmente superiore da sapere che è meglio non influenzare noi terrestri con forme di vita intelligenti.

Un’altra risposta, invece, suggerisce che è la vita aliena che è troppo primitiva, e per l’appunto starebbero studiando noi umani che saremmo più avanzati. Ovviamente non possiamo essere certi del perché ci vogliano controllare da lontano, ma una cosa è certa. Su un Universo intero, non è possibile che siamo le uniche forme di vita intelligenti.

Fonte

 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. Amante della formula uno e appassionato dell'occulto. Sono appassionato di oroscopo mi piace andare a vedere cosa dicono le stelle quotidianamente.