UFO, Il Pentagono ammette: stiamo osservando gli Alieni, video sconvolgenti

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha finalmente ammesso che era in corso un multi-milioni di dollari programma di indagine UFO segreto chiamato Advanced Aviation Threat Identification programma (AATIP) 2007-2012 con $ 22 milioni nel finanziamento annuale, per un valore totale di $ 600 miliardi di dollari .

Anche se il programma è stato gestito da un funzionario dell’intelligence militare, Luis Elizondo, al quinto piano del C Anello del Pentagono, nel profondo labirinto del palazzo, AATIP stato il frutto di Harry Reid, il leader della maggioranza al Senato nel 2007.

VIDEO A QUESTA PAGINA DEL NEW YORK TIMES

Il governo degli Stati Uniti ha collaborato con Bigelow Aerospace, una società di ricerca aerospaziale gestito da un amico miliardario imprenditore di Reid Robert Bigelow (un convinto sostenitore della vita extraterrestre che attualmente lavora con la NASA per la produzione artigianale espandibile per gli esseri umani da utilizzare nello spazio), per svolgere attività di ricerca nell’ambito del programma .

[adrotate banner=”19″]

Reid, che si è ritirato dal Congresso quest’anno, ha dichiarato al New York Times di essere orgoglioso del programma: 2 UFO hanno già visitato la terra

“Non sono imbarazzato, vergognoso o dispiaciuto di aver fatto andare avanti questa cosa. Penso che sia una delle cose buone che ho fatto nel mio servizio congressuale. Ho fatto qualcosa che nessuno ha mai fatto prima. ”

Su di CBS ’60 Minutes’ a maggio, Bigelow si è detto ‘assolutamente convinto’ che gli alieni esistono e che U.F.O. hanno visitato la Terra:

“A livello internazionale, siamo il paese più arretrato del mondo su questo tema. I nostri scienziati hanno paura di essere ostracizzati, ei nostri media sono spaventati dallo stigma. La Cina e la Russia sono molto più aperte e lavorano su questo con enormi organizzazioni all’interno dei loro paesi. Anche i paesi più piccoli come il Belgio, la Francia, l’Inghilterra e i paesi del Sud America come il Cile sono più aperti. Sono proattivi e disposti a discutere di questo argomento, piuttosto che essere trattenuti da un tabù giovanile “.

Via

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24