guanti e mascherine sequestrate in tutta Italia

Guanti e mascherine sequestrate in tutta Italia

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Guanti e mascherine sequestrate in tutta Italia dalla Guardia di Finanza. Sembra incredibile, che al tempo del Corona virus possano esserci ancora degli speculatori del ” Dolore” eppure esistono. In tempo di Pandemia, quello che rappresenta un’emergenza mondiale è percepita  da molti solo come un business. La Guardia di Finanza ha bloccato venerdì, un carico di 70 mila mascherine, 21 mila filtranti ( Ffp3) e 49 mila di tipo chirurgico, provenienti dalla Cina e acquistati da una società antinfortunistica di Falconara Marittima ,in provincia di Ancona. Dalle bolle preparate dalla società per eludere eventuali perquisizioni, la merce sembrava destinata a due ospedali in Campania e ad un’associazione della protezione Civile in Umbria. Sennonchè, il numero dei dispositivi ordinati era nettamente inferiore. I militari hanno denunciato l’importatore per falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico.

Guanti e mascherine sequestrate in Italia dalla finanza. Altri casi nella penisola

Le fiamme gialle hanno inoltre rinvenuto  a Roma, all’interno di un magazzino circa 130 mila mascherine protettive monouso. Il locale apparteneva ad un cittadino cinese sorpreso anche  a riprodurre false etichette con il marchio CE. Le forze dell’ordine hanno inoltre  trovato altri 10 mila prodotti tra gel igienizzanti e guanti ritenuti non sicuri presso 16 esercizi commerciali. Alcuni riportavano il marchio europeo in maniera illecita. Altri erano sprovvisti delle apposite certificazioni. Nel corso di diversi accertamenti, i finanzieri hanno rilevato per taluni casi evidenti manovre speculative sui prezzi. In alcuni superiore al400% a quelli di mercato. La Compagnia di Fracati ha scoperto poi a Ciampino sempre in provincia di Roma alcune mascherine sprovviste del marchio Ce. I dispositivi in riportavano anche  il logo delle squadre di calcio di seria A.  Il corpo della guardia di Finanza ha denunciato 17 persone, responsabili di frode in commercio.Gli indagati detenevano marchi contraffatti.

Sequestro al porto di Genova

I finanzieri hanno infine sequestrato 3  milioni di guanti e 64 mila camici chirurgici provenienti dal Bengala. Il materiale era diretto ad una ditta Italiana. Società non appartenente al servizio sanitario Italiano. Per i camici era stata già pagati l’iva. Per questo motivo,  sono finiti presso l’ospedale San Martino di Genova.

Speculazione del dolore

Da tempo la legge da la caccia agli “approfittatori”. Gente senza scrupoli. Persone che aumentano i prezzi. Questo avviene soprattutto all’interno di negozi. Ma non solo, anche nei supermercati. I generi di prima necessità sono  a rischio. I più “colpevoli”sono i venditori ambulanti. Quelli che non hanno licenza di vendita . Un morbo da combattere in ogni senso. Per questo occorre vigilare sempre. Un’ecatombe di multe. Una tragedia. Ma passerà presto. E tutto tornerà come prima.

Fonte foto pixabay

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24