Idrossiclorochina bocciata contro il Coronavirus

Idrossiclorochina bocciata contro il Coronavirus

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Idrossiclorochina bocciata contro il Coronavirus. Non è un farmaco che dà speranza nella cura contro il Codiv-19, i risultati di alcuni studi

Alla ricerca di un farmaco che possa bloccare la pandemia: tra essi non c’è l’idrossiclorochina bocciata contro il Coronavirus.

In piena emergenza da Coronavirus, negli ospedali anche italiani si andava a cacci di un farmaco per curare i malati e tra essi si inseriva anche l’antimalarico a base di idrossiclorochina.

Questo, insieme a farmaci contro artrite reumatoide, aveva acceso speranze ed entusiasmi basti pensare al fatto che il presidente Usa Trump aveva fatto iniezioni di idrossiclorochina.

E invece le prime sperimentazioni, unite ai risultati, hanno spento le aspettative di aver trovato un’altra strada contro il virus

Infatti alcuni di questi arrivavano dal trial clinico lanciato dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Solidarity e successivamente anche gli esperti del trial britannico Recovery.

Opzione bocciata anche in Italia come riportano i siti dell’Aifa e del Negri Sud

In una nota di fine maggio infatti l’Agenzia italiana del farmaco aveva “ha sospeso l’autorizzazione all’utilizzo off-label del farmaco al di fuori degli studi clinici”.

Per quanto riguarda invece l’Istituto di ricerche farmacologiche Negri Sud, relativo al trattamento con idrossiclorochina nella cura del Covid-19, si legge:

I dati finora disponibili nelle pubblicazioni scientifiche non documentano l’efficacia di queste terapie. Al contrario, ci sono segnali di un possibile rischio.

Due studi condotti in Cina, che avevano applicato la randomizzazione, non hanno osservato differenze nell’eliminazione del virus nei pazienti trattati con idrossiclorochina o con la terapia standard.

Farmaco che non ha risultati nemmeno contro la prevenzione da Codiv-19:

Pure in questo caso, però, i dati finora pubblicati non supportano questo tipo di utilizzo.

In uno studio clinico randomizzato che ha riguardato 821, il 12% di chi aveva assunto idrossiclorochina a scopo preventivo ha contratto il virus; senza differenze rispetto a chi aveva ricevuto il placebo (14% di positivi al tampone).

 

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.