Il calciatore Ronaldinho arrestato per la seconda volta

Il calciatore Ronaldinho arrestato per la seconda volta

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Nuovi guai giudiziari per il calciatore Ronaldinho. Sembra non esserci mai pace per l’ex sportivo brasiliano, ex attaccante del Milan e del Barcellona. L’uomo di 48 anni è stato arrestato per la seconda volta ad Asuncion in Paraguay. Questa volta la polizia lo ha fermato per esibizione di passaporto falso. Il giocatore è finito in manette in compagnia del fratello nonché procuratore Roberto de Assis Moreira. Il tutto è avvenuto solo a poche ore di distanza dalla sua scarcerazione, da una diversa accusa mossagli dalle autorità brasiliane. I due erano arrivati in Paraguay per fare da testimonial ad un programma di assistenza sanitaria gratuita per i bambini. Entrambi gli uomini però erano entrati nel paese illegalmente, cioè senza passaporto valido. Per questo motivo la polizia locale li ha prelevati direttamente dal loro albergo e più precisamente dalla suite Yacht & Golf Club Paraguayo e li ha arrestati.

Il calciatore Ronaldihno arrestato. La vicenda….

A causa di questo increscioso avvenimento l’ex calciatore rossonero ha dovuto cancellare tutti i suoi programmi. Lo sportivo era rimasto senza passaporto da 2018 scorso. Il documento d’identità  gli era stato ritirato infatti dalle autorità brasiliane per non avere pagato una multa di due milioni di euro per reati ambientali legati al lago Guaiba. Una località in prossimità di Porto Alegre. Il pubblico ministero li aveva però scagionati, lui e il fratello avendo riconosciuto i due imputati in buona fede. Ronaldihno e il parente avevano, infatti collaborato con la giustizia, raccontando di avere ricevuto i documenti in regalo da un imprenditore brasiliano Wilmondes Souza Lira. Anche lui arrestato ad Asuncion. Lira a sua volta ha aveva scaricato la responsabilità dell’increscioso avvenimento sulla paraguayana Dalia Lopez, che aveva invitato l’ex fuori classe. Una sorta di spy story ma finita male male.

A Ronaldinho il passaporto non serviva

Proprio in quel momento Ronaldihno si stava accingendo a ritornare nel suo paese. Adesso i due dovranno attendere nuovamente e aspettare la decisione del giudice dopo l’interrogatorio. I media brasiliani hanno accolto la notizia con stupore. Tutti si chiedono perché il giocatore abbia voluto usare un passaporto falso, quando per entrare in Paraguay occorre una semplice carta d’identità. La Bbc color emittente Paraguayana locale ha anche parlato di una possibile accusa di riciclaggio legata a questa scelta. Nulla di certo ancora al riguardo. Una vicenda ancora da chiarire.

Fonte foto in evidenza

 

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24