Il nuovo calendario del Giro d'Italia

Il nuovo calendario del Giro d’Italia

 

Ha ufficialmente un’identità il nuovo calendario del Giro d’Italia 2020. L’Uci infatti ha diramato il nuovo calendario del ciclismo, visto che la maggior parte delle corse sono state rinviate a causa dell’emergenza sanitaria causata dal Covid 19. Il Giro d’Italia 2020 si correrà dal 3 al 25 ottobre. Sarà sicuramente una corsa particolare che regalerà le sue emozioni, nonostante sia certo che la partenza non avverrà più dall’Ungheria. Ricordiamo inoltre che prima di arrivare al Giro, sono in programma altre manifestazioni ciclistiche. Infatti, l’8 agosto si correrà la Milano-Sanremo l’8 agosto, mentre Strade bianche è in programma l’1 agosto. I corridori che sono alle prese con le prime nuove sedute di allenamento dovranno sicuramente rivedere i loro programmi stagionali, con obiettivi annessi.

 

Il nuovo calendario del Giro d’Italia. Le altre corse

Il Giro d’Italia è riprogrammato per il mese di ottobre. Ufficialmente si correrà dal 3 al 25 ottobre. Il mondo del ciclismo non riprenderà le sue corse però con la corsa rosa. Infatti, si disputerà ad agosto il Tour de France, in programma dal 29 agosto fino al 20 settembre. Il calendario sarà concentrato, si correranno gran parte delle corse nel giro di tre mesi.  Infatti,  la corsa rosa si accavallerà con le grandi classiche: Liegi-Bastogne-Liegi (si correrà il 4 ottobre), Amstel Gold Race (in programma il 10), Gent-Wevelgem (fissata per l’11), e il Giro delle Fiandre (programmata per il 18 ottobre). Ci sarà infine anche una sovrapposizione con la Vuelta di Spagna, che sarà in programma dal 20 ottobre alll’8 novembre e anticiperà poi la Parigi-Roubaix e il Giro di Lombardia. Queste ultime, saranno le due corse che chiuderanno la stagione. Ricordiamo in oltre che dall’8 al 14 settembre andrà in scena la Tirreno-Adriatico e il Lombardia invece è in programma il 31 ottobre.

Non resta quindi che attendere lo scorrere del tempo per vedere come si evolverà la pandemia e soprattutto i ciclisti all’opera in sella alle loro biciclette.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu