inter

Inter: un calciomercato per continuare a sognare

intopic.it feedelissimo.com  
 

È una grande estate per i tifosi dell’Inter. Dopo due sessioni di calciomercato in cui l’imperativo era stato rispettare i paletti del Fair Play finanziario e bilanciare acquisti e cessioni, la società nerazzurra è tornata a rinforzare la rosa con colpi di assoluto livello: Lautaro Martinez, Radja Nainggolan e Matteo Politano, e gli svincolati Stefan De Vrij e Kwadwo Asamoah. Una campagna acquisti sontuosa fatta di innesti mirati che mette la squadra tra le candidate alla vittoria del prossimo Campionato.

Ma come giocherà la prossima Inter di Spalletti? E il mercato è già finito?

Mancano ancora due innesti per completare la rosa 2018/2019. Il direttore sportivo Piero Ausilio è a caccia di un esterno destro di difesa e di un centrocampista richiesti esplicitamente dal tecnico di Certaldo.

Tre i nomi su cui si sta muovendo la società, tutti vecchie conoscenze del calcio italiano. Il più vicino sembra essere Sime Vrsaljko, titolare della Croazia vice-campione del Mondo e pronto a tornare in Italia dopo le esperienze con Genoa, Sassuolo e Atletico Madrid. L’offerta sul piatto è quella di un prestito con diritto di riscatto. Il secondo nome è quello di Matteo Darmian. In uscita dal Manchester United, il terzino ex Torino è conteso anche dalla Juventus, pronta a fare un’offerta in caso di partenza di Alex Sandro. In risalita anche le quotazioni di Davide Zappacosta che dopo una sola stagione al Chelsea potrebbe rientrare nell’affare che porterebbe Vecino, da sempre pupillo di Sarri, ai Blues.

Proprio il centrocampo è il settore che potrebbe cambiare di più in quest’ultima fase del mercato. Se dovesse partire Vecino non basterà il solo Nainggolan ad affrontare le tre competizioni. Per questo Ausilio ha messo nel mirino tre profili di livello internazionale: Mousa Dembele, Leandro Paredes e Mateo Kovacic. L’obiettivo numero uno resta il centrocampista belga del Tottenham con la società inglese in attesa di un’offerta concreta. In caso di mancato accordo fari puntati su Paredes, pronto a rientrare in Serie A dopo l’esperienza allo Zenit e su Kovacic, lanciato proprio dall’Inter nel calcio internazionale.

La rosa nerazzurra per la stagione 2018/19 prende dunque forma: fra poco meno di un mese la Serie A aprirà ufficialmente i battenti e in attesa della fine del mercato Spalletti ha già iniziato a modellare la sue nuova Inter. L’obiettivo dichiarato, dopo aver rispettato i pronostici di SportPesa Scommesseche indicavano proprio i nerazzurri tra le candidate alla qualificazione in Champions nella scorsa stagione, è quello di tentare un ulteriore salto di qualità. Un salto di qualità che significa migliorare la posizione del 2017/2018 e tornare a lottare per lo Scudetto.

Due i moduli su cui l’allenatore toscano potrebbe puntare, il classico 4-2-3-1 e il nuovo 3-4-2-1. Con la difesa a quattro la linea dovrebbe comprendere De Vrij e Skriniar (o Miranda) al centro, Asamoah a sinistra e D’Ambrosio o un nuovo acquisto sulla destra. Diga di centrocampo composta da Vecino e Brozovic con Politano, Nainggolan e Perisic alle spalle dell’inamovibile Icardi.

In caso di virata decisa verso la difesa a 3 sarebbero sicuri del posto Miranda, De Vrij e Skriniar, Asamoah verrebbe spostato in mediana a comporre una linea a 4 con Gagliardini Candreva e Brozovic. Dietro Icardi spazio al belga e al croato come trequartisti. La variante ancora più offensiva potrebbe essere quella con Nainggolan unica mezza punta e Lautaro Martinez in attacco al posto di Perisic.

Al netto dei probabili schemi e della capacità di Spalletti di cambiare in corso d’opera, quello che emerge a metà della sessione di mercato è un incredibile innalzamento della qualità media della rosa. Una rosa in cui i nuovi hanno già dato ottime risposte nelle prime amichevoli pre-stagionali. Lautaro Martinez ha mostrato lampi di talento e una “garra” tutta argentina che ricorda il primo Tevez. De Vrij e Asamoah hanno dalla loro l’esperienza di anni di Serie A e sembrano già inseriti nei meccanismi nerazzurri. Da rivedere Politano alla prima esperienza in una big.

Quello che è certo è che dalle parti di San Siro quest’anno ci sarà da divertirsi.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.