Lino Rufo

Intervista al cantautore Lino Rufo

intopic.it feedelissimo.com  
 

Intervista a Lino Rufo

Lino Rufo: un cantautore con oltre quattro decenni di carriera, fatti di concerti al fianco di Pooh, Marco Ferradini, Alberto Fortis, Vasco Rossi e Vincenzo Spampinato, ma soprattutto di tanta, tanta musica.

Lino Rufo: una carriera lunga quattro decenni… Com’è cambiata la sua musica durante tutto questo arco di tempo? Lo chiedo soprattutto a causa del titolo del nuovo cd “Le mutazioni del lupo” che contiene la parola mutazioni… Ma chi è il lupo, soggetto del titolo?
Il lupo sono io.

Nel tempo, molti amici, in periodi diversi, mi hanno dato l’appellativo di “Lupus”, primo fra tutti Dalla…
Comunque, non volendo entrare nel dettaglio, credo sia a causa del fatto che vengo da un paesino del Molise situato nel cuore del Parco Nazionale, dove prolifera tuttora il lupo marsicano.
La musica deriva dal background di un artista e ne influenza tutte le scelte compositive.
È difficile che evolva armonicamente: le mutazioni sono quelle sociali e influenzano i testi e il mood, caratterizzandone l’evoluzione intellettuale.
Quello che si suona è quello che si è e, quindi, con la maturità cresce anche la profondità della proposta.

Il disco verrà finanziato tramite il crowdfunding. Internet non è quindi poi tutto sommato un male per l’industria discografica…
Il crowdfunding è una sfida, ma anche una verifica, che mette a nudo quella che è la tua forza reale e ti permette di capire chi ti sostiene veramente e chi è l’artefice delle chiacchiere.

Ci può dire quali saranno gli ospiti del cd in anteprima?
Gli ospiti non saranno tanti, ma i musicisti sono selezionati tra il meglio di ciò che l’ambiente oggi offre in Italia e in Europa; a tal proposito sto ancora vagliando il nucleo centrale del gruppo.
Questo è importante perché il disco sarà registrato dal vivo in studio, sia per sveltire i tempi a causa del budget limitato, sia per avere un interplay migliore di quello dei dischi classici.
Questo mi permette di poter scegliere uno studio importante perché risparmio sui tempi di produzione.

E’ prevista in futuro un’eventuale edizione in vinile (che sembra essere tornato tanto di moda)?
Ai miei tempi esisteva solo il vinile e sono rimasto molto legato al suono analogico, per cui spero di poter stampare qualche copia in vinile delle “Mutazioni”, almeno per i collezionisti.

Una curiosità: come nacque la collaborazione con l’attore Francesco Pannofino?
La mia collaborazione con Pannofino nasce qualche anno fa, quando, nelle prove di un festival dove suonavo e lui presentava, mi chiese di accompagnargli un pezzo.
Poi mi disse che aveva scritto altre canzoni, le ascoltammo in studio e, montata una produzione, realizzammo il disco “vendo le emozioni” e partimmo in tour.

Progetti per il futuro?
Progetti per il futuro? Tanti! Soprattutto comunque suonare dal vivo e girare, conoscere tanta gente e scoprire nuovi talenti.
Scrivere un’autobiografia in cui raccontare vari aneddoti dei miei più  famosi amici, tipo Vasco Rossi, Rino Gaetano, Lucio Dalla e altri. Infine realizzare un disco doppio antologico con un volume in studio e uno live.

Le mutazioni del lupo su Musicraiser

Pagina Facebook del cantante

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Marco Vittoria