Juventus: con Praet ed Emre Can si guarda già al futuro

Praet ed Emre Can potrebbero essere i rinforzi della Juventus per il possimo campionato. Il belga e il turco-tedesco sono i tasselli cheservono per un ulteriore salto di qualità della mediana. Considerando anche l’arrivo di Caldara in difesa, Marotta e Paratici hanno già fatto a gennaio, il lavoro che gli altri dirigenti fanno a luglio.

La programmaziome di Marotta e Paratici

La grande differenza tra la Juventus e le altre società di serie A sta proprio nella capacità di programmare con largo anticipo la stagione. I bianconeri hanno già piazzato nel gennaio dello scorso anno il colpo Caldara, centrale di grande prospettiva che andrà a rinforzare il pacchetto arretrato. Ora, con Praet ed Emre Can si potrebbe concretizzare un doppio colpo in mediana in vista della prossima stagione. L’anno prossimo partirà certamente Sturaro e, con ogni probabilità Khedira. Ecco, dunque che con i due nuovi acquisti potrebbe concretizzarsi una mediana di maggior qualità e più dinamica. Il tutto, con largo anticipo sulla concorrenza che continua ad annaspare alla ricerca di un telaio affidabile.

Praet ed Emre Can: la rivoluzione in mediana

Praet ed Emre Can sono centrocampisti ideali per gli schemi di Allegri. Il belga, arrivato come trequartista, è stato “addestrato” da Giampaolo a giocare interno. In questa stagione il suo rendimento si è alzato di parecchio, al punrto da essere considrato uno dei centrocampisti rivelazione del torneo. Dove deve migliorare è la fase conclusiva: un solo gol in due stagione in Italia sono pochi.

Emre Can è invece da tempo sulla scena europea. La sua grande dote è la duttilità. può giocare centrale di difesa e di cenrocampo e, addirittura terxzino sinistro. Prima del Liverpool, aveva giocato nel Bayer Leverkusen e nel Bayern Monaco. Anche lui manifestadel ptenziale inespresso perchè, per la qualità che ha nei piedi, può fare molto di più in fase di possesso.

Si tratta, dunque, di due giovani giovani, con già un bel bagaglio di esperienza, ma che possono ancora migliorare. Due colpi ottimi per alzare il livello della squadra bianconera.