Copertina

La nuova Yamaha Motogp si presenta

intopic.it feedelissimo.com  
 

Giovedì mattina a Sepang è stata presentata la nuova moto Yamaha 2020, direttamente nei box del circuito malese, dove si stanno svolgendo i test della nuova stagione. La presentazione è stata in grande stile alla presenza delle alte cariche di Iwata e ricca di novità.

 

Accanto ai due piloti ufficiali Yamaha, Valentino Rossi e Maverick Viñales, i rispettivi meccanici con i due capi tecnici; proprio questi sono una prima grande novità.Al fianco di Viñales ci sarà Esteban Garcia, mentre il dottore dopo cinque stagioni insieme ha salutato il capotecnico Silvano Galbusera, puntando sul più giovane David Muñoz.

 

Le due Yamaha Monster Energy 2020.

Le caratteristiche della nuova Yamaha

Inoltre all’evento era presente anche Jorge Lorenzo, che ha lasciato le corse a fine della scorsa stagione, tornando però in Yamaha come tester ufficiale. Il pilota è sceso in pista per 46 giri con buoni risultati. Le sensazioni sembrano infatti positive: la moto, a suo parere, ha un grande potenziale con margine di miglioramento.

 

Dal punto di vista visivo, la Yamaha 2020 non è molto diversa dalla sorella precedente. Blu scuro e nero sono i colori base della carena, a cui si aggiungono il verde del main sponsor Monster ed i colori che caratterizzano i due piloti. Immancabile il giallo sulla M1 di Rossi, decorata dai numerosi adesivi che lo accompagnano da sempre, come ad esempio quello sulla sella con i due cani e il gatto.

 

La YZF-M1 2020 dovrebbe essere la moto del riscatto per i piloti del team Monster Energy Yamaha. La scorsa stagione infatti è stata povera di risultati, specialmente per Valentino, che non è mai riuscito a vincere. Viñales invece ha concluso primo per due volte, a podio per cinque. Troppi pochi punti nel complesso per poter pensare di infastidire il fenomeno Marc Marquez, che con la sua Honda sembra inarrestabile. A Iwata sembra abbiano lavorato molto sulla base delle sensazioni dei due piloti ufficiali dopo i test di Valencia lo scorso novembre. 

 

Le novità tecniche riguardano innanzitutto il motore 1000cc con quattro cilindri in linea e con albero a gomiti a croce. Il cambio ha sei marce. La moto ha 240 cavalli, con 176 kW di potenza, per un peso di 157 kg. Il telaio ha una doppia struttura in alluminio scatolato, il forcellone è sempre in alluminio.

 

Subito dopo la presentazione della Yamaha ufficiale, è stata svelata anche la moto del Team Petronas, squadra non ufficiale della casa giapponese. In sella alle due moto ci saranno l’italiano Franco Morbidelli ed il francese Fabio Quartararo.

Il futuro di Valentino Rossi lontano dalla Yamaha


Rossi con la nuova Yamaha

 

La stagione che sta per iniziare si preannuncia carica di emozioni, vista anche la recente notizia della firma dei contratti per il biennio 2021-2022. In Yamaha rimarrà Viñales, ma al suo fianco ci sarà il giovane Quartararo, che prenderà il posto proprio di Valentino Rossi. Il futuro del pesarese è ancora da scrivere, la Yamaha ha messo a disposizione una terza moto, se l’italiano decidesse di proseguire la sua lunga carriera. La separazione dal team giapponese non è stata uno strappo: la decisione è avvenuta di comune accordo.

 

Non si sa se questa sarà l’ultima stagione del Dottore in Motogp, se così fosse ci auguriamo che possa lottare per conquistare il decimo titolo, che rincorre dal 2009, anno del suo ultimo mondiale.

 

Qui potete trovare informazioni sulla scelta della Yamaha per la prossima stagione.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 

Autore dell'articolo: Martina Guarneri

Avatar