La Terra ruota più velocemente di quanto non abbia fatto negli ultimi 50 anni

La Terra ruota più velocemente di quanto non abbia fatto negli ultimi 50 anni

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Se ultimamente sembra che le giornate durino meno ore, i ricercatori hanno scoperto il motivo. Gli scienziati ritengono che la Terra ruota più velocemente di quanto non abbia fatto negli ultimi 50 anni. Questo implica che ogni giorno sia leggermente più breve di 24 ore. Per decenni, la Terra ha effettivamente impiegato poco più di 24 ore per completare una rotazione, ma dall’anno scorso sono state impiegate poco meno di 24 ore, secondo Daily Mail.

Il 19 luglio 2020, il giorno è stato di 1.4602 millisecondi più breve delle 24 ore complete, il giorno più breve da quando gli scienziati hanno iniziato a tenere i registri negli anni ’60. In modo simile all’anno bisestile, i cronometristi dell’International Earth Rotation Service con sede a Parigi hanno aggiunto i cosiddetti “secondi intercalari a un totale di 27 giorni dagli anni ’70, il più recente avvenuto a Capodanno nel 2016. Quei pochi secondi in più aiutano i satelliti e le apparecchiature di comunicazione ad allinearsi accuratamente con l’ora solare, che è determinata dalle posizioni delle stelle, della luna e del sole.

La terra ruota più velocemente: da che dipende?

Quindi, cosa sta causando esattamente ciò? Uno studio del 2015 pubblicato su Science Advances suggerisce che la causa riguarda il riscaldamento globale. Mentre i ghiacciai sciolgono, la ridistribuzione della massa fa spostare e ruotare la Terra più velocemente sul suo asse. “È del tutto possibile che sia necessario un secondo intercalare negativo se la velocità di rotazione della Terra aumenta ulteriormente. Al momento è troppo presto per dire se è probabile che ciò accada“. Queste le parole di Peter Whibberley, ricercatore senior del gruppo tempo e frequenza del National Physical Laboratory.

In media, gli scienziati affermano che i giorni accorciano la propria durata di 5 decimi di secondo rispetto alle 24 ore. Sebbene questa differenza venga notata solo a livello atomico, gli esperti dicono che potrebbe avere un impatto significativo. “È possibile che la necessità di un secondo intercalare negativo possa spingere la decisione a terminare definitivamente i secondi intercalari“, afferma Whibberley.

Via

Fonte immagine copertina: Pixabay

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com