Riscaldamento globale: aumento delle temperature maggiore di notte

Riscaldamento globale: aumento delle temperature maggiore di notte

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il cambiamento climatico può avere impatti profondi su tutti gli ecosistemi, in particolare il riscaldamento globale. L’aumento delle temperature medie è solo uno dei fattori che determinano tali ripercussioni. Un nuovo studio pubblicato a fine settembre su Global Change Biology ha rilevato che le temperature notturne stanno aumentando a un ritmo più veloce rispetto alle temperature diurne nella maggior parte delle aree terrestri della Terra. Questo cambiamento può influenzare tutto, dalle dinamiche predatore-preda alla crescita delle piante. “Il cambiamento climatico sta già incasinando le cose“, afferma Daniel Cox, ecologo dell’Università di Exeter e autore principale dello studio. “Ma l’asimmetria delle 24 ore sta aggiungendo una dimensione extra di complessità“. Precedenti analisi hanno scoperto che l’aumento dei gas serra nella nostra atmosfera non ha un effetto uniforme sulle temperature dal giorno alla notte. Troviamo dunque una vera e propria asimmetria nella temperatura nelle 24 ore.

Senza comprendere questi effetti, gli ecologisti non possono sperare di comprendere appieno come risponderà il mondo naturale. Esperimenti con cavallette e ragni, ad esempio, hanno dimostrato che l’ora del giorno in cui si verifica il riscaldamento può ribaltare l’equilibrio ecologico. In uno studio del 2017, i ricercatori hanno scoperto che l’aumento del riscaldamento diurno ha portato i ragni a cercare riparo nelle prime ore della giornata. Ciò consente alle cavallette di sgranocchiare le piante senza paura, influenzando la crescita delle piante. Al contrario, i ragni cacciavano le cavallette più ferocemente quando le temperature notturne aumentavano. Questi tipi di effetti possono propagarsi in un ecosistema più ampio, con potenziali impatti per le comunità vegetali, la fauna selvatica e l’agricoltura.

Riscaldamento globale: come cambia la natura?

L’ecologia notturna è particolarmente poco studiata. La maggior parte della ricerca, infatti, incentra gli studi sulle attività diurne degli organismi. Ecco perché Cox era interessato a comprendere le asimmetrie di temperatura in tutto il mondo. Rivelare queste differenze può essere un trampolino di lancio per vedere come stanno andando le attività notturne sotto i cambiamenti climatici.

Per scoprirlo, Cox e il suo team hanno mappato 35 anni di dati su temperatura, nuvolosità, umidità e precipitazioni. Per ciascuno dei pixel dell’area terrestre sulle mappe globali, hanno osservato come le temperature massime diurne e minime notturne cambiano nel tempo. A livello globale, le notti si stanno riscaldando più dei giorni. Quasi il doppio dell’area ha visto un aumento della temperatura maggiore di notte rispetto al giorno. Questo cambiamento sembra essere strettamente legato ai cambiamenti nella copertura nuvolosa. Dove la copertura nuvolosa è aumentata, così hanno fatto le temperature notturne. “Riteniamo che la copertura nuvolosa sia probabilmente il fattore principale dell’aumento delle temperature notturne“, afferma Cox.

Nelle regioni più umide, le temperature calde fanno evaporare più acqua, portando a più nuvole. Le nuvole raffreddano durante il giorno bloccando il sole, ma di notte intrappolano il calore vicino al suolo. In generale, le regioni più umide nel tempo sono diventate più nuvolose e quindi più calde di notte. Nel frattempo, una porzione più piccola di terra già arida è diventata più secca con l’aumento delle temperature durante il giorno.

Altre novità sullo studio dell’aumento delle temperature di notte

Cox ha incluso anche l’indice dell’area fogliare nello studio. È una misura della copertura della chioma delle piante utilizzata per stimare la produttività della flora. Nel complesso, salti di temperatura in entrambi i giorni estremi o nelle notti molto calde hanno danneggiato l’area fogliare. Con un maggiore riscaldamento globale notturno, la respirazione delle piante (utilizzando l’energia della fotosintesi per crescere) di notte aumenta. I giorni più nuvolosi, però, rendono più difficile ottenere questa energia poiché la fotosintesi richiede la luce solare. “Il documento è valido, tempestivo e importante“, afferma Brandon Barton, un ecologo presso la Mississippi State University che non è stato coinvolto nella ricerca.

Pochissimi studi hanno svolto un buon lavoro nell’avere molteplici fattori associati al cambiamento climatico“. Il cambiamento climatico non sta semplicemente riscaldando in modo uniforme le cose. Le temperature cambiando a ritmi diversi tra le stagioni o i momenti della giornata. Cambiano anche i modelli di vento, pioggia e neve. Per Cox, la ricerca consentirà di continuare a studiare come gli animali stanno affrontando i cambiamenti climatici di notte. “Sappiamo che il mondo sta cambiando attraverso le influenze umane, ma non abbiamo davvero una comprensione di come stia cambiando la notte“, dice.

Via

Fonte immagine copertina: Pixabay

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com