Dipendenti Microsoft in smart working per sempre

Dipendenti Microsoft in smart working per sempre

 

Microsoft consente ai suoi dipendenti di lavorare da casa in modo permanente. La stragrande maggioranza dei dipendenti Microsoft stia ancora lavorando da casa durante la pandemia in corso. Nonostante ciò, il produttore di software ha svelato internamente delle linee guida per il “posto di lavoro ibrido” per consentire una flessibilità molto maggiore una volta che gli uffici negli Stati Uniti riapriranno. The Verge ha ricevuto la guida interna di Microsoft e delinea i piani di lavoro flessibili dell’azienda per il futuro. In sintesi, dunque, se vorranno, i dipendenti Microsoft potranno lavorare in smart working per sempre.

Microsoft consentirà ora ai dipendenti di lavorare da casa liberamente per meno del 50% della loro settimana lavorativa. Per i manager approveranno il lavoro da remoto permanente. I dipendenti che optano per l’opzione di lavoro remoto permanente rinunceranno allo spazio ufficio assegnato, ma avranno comunque la possibilità di utilizzare lo spazio touchdown disponibile presso gli uffici di Microsoft.

Dipendenti Microsoft in smart working per sempre

La pandemia COVID-19 ha sfidato tutti noi a pensare, vivere e lavorare in modi nuovi“, afferma Kathleen Hogan, chief people officer di Microsoft, in una nota ai dipendenti. “Offriremo la massima flessibilità possibile per supportare gli stili di lavoro individuali, bilanciando le esigenze aziendali e assicurandoci di vivere la nostra cultura“. La maggior parte dei dipendenti sarà in grado di sfruttare facilmente l’opzione di lavoro da casa inferiore al 50%. Per altri ruoli, invece, sarà difficile, o addirittura impossibile, passare in modo permanente a remoto.
Microsoft evidenzia alcuni ruoli che richiedono ancora l’accesso agli uffici dell’azienda, inclusi quelli che richiedono l’accesso a laboratori hardware, data center e formazione di personale. I dipendenti potranno inoltre trasferirsi a livello nazionale previa approvazione, o anche cercare di trasferirsi a livello internazionale se il lavoro a distanza è fattibile per il loro ruolo particolare.

La retribuzione e i vantaggi cambieranno e varieranno a seconda della scala piramidale dell’azienda. Microsoft coprirà le spese dell’home office per i lavoratori remoti permanenti. Chiunque decida di allontanarsi dagli uffici di Microsoft dovrà coprire i propri costi di trasferimento. L’orario di lavoro flessibile sarà disponibile anche senza l’approvazione del manager e i dipendenti possono anche richiedere orari di lavoro part-time tramite i loro manager. Il passaggio di Microsoft a un lavoro più flessibile arriva mesi dopo la conferma che gli uffici non avrebbero riaperto prima del 2021.

Via

Fonte immagine copertina: Pixabay

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com