Le formiche che suturano le ferite

Le formiche che suturano le ferite

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Oltre alle mille qualità nutritive che stiamo iniziando a scoprire con la legalizzazione degli insetti nella cucina alimentare, l’uomo utilizza gli insetti per tanti altri scopi. Da centinaia di anni, le formiche che suturano le ferite, fanno parte di una delle pratiche di medicina tradizionale più comune ed efficace dell’Africa Centrale. Anche in Asia e SudAmerica è molto diffusa tra le popolazioni indigene.

Formiche che suturano le ferite

In casi di ferita, principalmente all’addome, chi di dovere raccoglie le formiche che suturano le ferite che in genere sono del tipo Dorylus o Eciton. Vengono tenuti uniti i lembi di pelle della ferita e poi chi se ne sta occupando, che in genere è un guaritore, applica le formiche lungo tutta la ferita. Le formiche quindi mordono i due estremi dei lembi di pelle, e le fauci sono così potenti che penetrano in fondo e riescono a chiudere la ferita. Appena gli insetti hanno chiuso la mandibola vengono decapitati e la testa rimane saldamente attaccata alla pelle fungendo da graffetta. Le fauci riescono a reggere la ferita per 2-3 giorni, poi qualora la ferita nn sia ancora guarita, bisognerà ripetere il processo fino a completa guarigione.

Le formiche che suturano le ferite

Formiche Dorylus ed Eciton

Le formiche che suturano le ferite sono di due tipi: le Dorylus e le Eciton.
Le prime sono diffuse in Africa mentre le Eciton nell’America Centrale e meridionale. Questi tipi di formiche caratterizzate dal possente morso possono immobiizzare anche piccoli animali e mangiarne le carni. La presenza di questi imenotteri è benefica per alcune popolazioni indigene, come i Masai, poiché si cibano di parassiti del grano prevenendo l’integrità dei raccolti. Formano colonie anche da 50 milioni di individui. Non sono pericolose per l’uomo tuttavia le cronache riportano casi di attacchi. Colonie di formiche che hanno divorato vive persone invalide o di bambini molto piccoli, in questi casi la morte arriva per soffocamento.

La tradizione sta scomparendo oggi

Con l’avvento di strutture ospedaliere sempre più diffuse queste tecniche stanno scomparendo tuttavia molti studi scientifici hanno dimostrato che queste formiche possono essere utilizzate come punti di sutura di emergenza.

 

 

Fonte immagine copertina: Pixabay

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24