Lakers in finale di conference

Los Angeles Lakers in finale. Delusione Houston

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Boston Celtics e Los Angeles Lakers ufficialmente in finale di conference insieme a Miami. Manca soltanto il verdetto di Clippers – Nuggets per completare il tabellone.  Ieri notte i Celtics hanno avuto la meglio sui campioni in carica di Toronto per 4-3, vincendo gara-7 per 92-87. I Lakers tornano in finale dopo 10 anni, avendo eliminato gli Houston Rockets di Harden e Westbrook con un netto 4-1 coronato dal 119-96 di questa notte.

Lakers in finale: l’eredità di Kobe

Dieci anni dopo l’ultima volta, i Lakers sentono di nuovo cosa vuol dire qualificarsi per le finali playoffs della Western Conference. Battendo comodamente gli Houston Rockets nel match di ieri notte, i californiani hanno chiuso la serie per 4-1 ponendo fine al periodo più lungo della loro storia senza giocare una finale. LeBron James, che ha chiuso con un’altra prestazione sontuosa da 29 punti, 11 rimbalzi e 7 assist, ci tiene a sottolineare che lottare per la vittoria finale è esattamente il motivo per cui ha deciso di giocare per i Los Angeles Lakers.

“Questo è il motivo per cui ho voluto far parte di questo franchiga, per riportarli dove erano abituati a essere, ovvero competere per vincere il titolo. È un onore per me indossare i colori oro e viola. Per la squadra tutto ruota intorno all’idea di continuare l’eredità”.

Il riferimento è ovviamente all’eredità vincente dei Lakers e soprattutto a quella lasciata da Kobe Bryant, scomparso lo scorso 26 gennaio. LeBron non ha mai nascosto che il suo obiettivo è la vittoria finale e lo ha dimostrato sul campo. D’altra parte per lui giocare queste partite è  pane quotidiano. The King è arrivato alla sua undicesima presenza nelle finali di conference: sei con i Cleveland Cavaliers, quattro con i Miami Heat e una con i Lakers. Negli ultimi dieci anni ha mancato l’appuntamento soltanto in un occasione. È successo l’anno scorso, quando un infortunio ha fermato la sua corsa ai playoffs. Inoltre, nelle sue ultime otto apparizioni, ha sempre raggiunto le finali NBA. L’esperienza di LeBron sarà sufficiente per ai Lakers per vincere la finale di conference e magari l’anello?

La delusione a Houston

Alla fine della quarta partita Mike D’Antoni aveva già parlato di mancanza di spirito nei suoi ragazzi e la verità è che la situazione non è cambiata per niente ieri sera. A parte James Harden, che ha chiuso la stagione con 30 punti, 6 rimbalzi e 5 assist, la squadra sembrava totalmente scollegata. Russell Westbrook, la grande scommessa per lottare per l’anello, è rimasto a soli 10 punti con 4/13 dal campo. Già in vacanza, Harden ha sottolineato di essere pronto a lavorare per risolvere i problemi di quest’anno. “È stata una stagione difficile per noi. Ovviamente non è finita come volevamo. Devo solo capirlo.” D’Antoni ha detto di voler continuare a guidare la squadra anche l’anno prossimo, cosa che il GM di Houston Daryl Morey ha indicato come una priorità. 

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Gabriele Moretti

Avatar