Nomadi: in streaming per la prima volta Cartoline da qui e quattro album storici

Nomadi: in streaming per la prima volta “Cartoline da qui” e quattro album storici

Condividi su:

 

REGGIO EMILIA – I Nomadi espandono ulteriormente la loro presenza digitale con l’aggiunta di numerosi album al loro catalogo online. Beppe Carletti ha recentemente vissuto anche l’emozione di essere ricevuto da Sergio Mattarella, il Presidente della Repubblica Italiana.

Bmg ha pubblicato in streaming “Cartoline da qui”, l’album pubblicato su cd e Lp a maggio 2023, e, come grande sorpresa per i vari fan, per la prima volta verranno pubblicati in digitale quattro album iconici che hanno segnato un’epoca: “Ci penserà poi il computer” (1985), “Quando viene sera” (1986), “Nomadi in concerto” (1987) e “Ancora Nomadi” (1988).

Nomadi: in streaming per la prima volta “Cartoline da qui” e quattro album storici

Questi album rappresentano pietre miliari nella carriera dei Nomadi, testimoniando la creatività e l’ispirazione che hanno contribuito a definire il sound distintivo della band. Ora, per la prima volta, gli ascoltatori avranno l’opportunità di immergersi nell’universo musicale dei Nomadi attraverso le piattaforme di streaming e download digitale. In particolare, la riedizione digitale di “Nomadi in Concerto” del 1987 cattura l’essenza unica delle esibizioni dal vivo dei Nomadi durante quell’epoca, offrendo una prospettiva autentica e avvincente del talento della band sul palco.

Queste nuove pubblicazioni digitali sottolineano l’impegno dei Nomadi nel preservare la loro eredità musicale e condividerla a tutto il pubblico, permettendo a tutti di accedere facilmente alla loro vasta discografia. Tutti gli album sono ora disponibili su piattaforme, permettendo agli appassionati di godere della musica dei Nomadi in ogni momento e ovunque.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24