Novità Bob Dylan: cofanetto e documentario

Novità Bob Dylan: cofanetto e documentario

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Novità Bob Dylan: Martin Scorsese e il suo documentario

Novità Bob Dylan e tutto quello che c’è da sapere! Il cantante statunitense a quanto pare non smette mai di stupire. Una delle ultime novità che lo riguardano infatti si rifà proprio al documentario prodotto dal regista Martin Scorsese, intitolato Rolling Thunder Revue: A Bob Dylan Story by Martin Scorsese. Per essere precisi questo è il secondo documentario sul cantante dopo No Direction Home di quattordici anni fa. L’appuntamente con il docu-film è fissato al 12 giugno 2019 su Netflix. Racconterà delle cinquantasette date del tour dell’artista tra il 1975 e 1976. Nel frattempo in America il documentario verrà proiettato in anteprima, precisamente a Los Angeles e a New York. Senza ombra di dubbio quest’altra opera di Martin Scorsese può entrare nell’elenco dei film attesi del 2019.

Novità Bob Dylan: cofanetto e documentario
Novità Bob Dylan: cofanetto e documentario

[adrotate banner=”37″]

Box del tour dell’artista

Nulla accade per caso e questa volta è proprio vero. La notizia dell’uscita sul nuovo documentario su Bob Dylan desta già abbastanza scalpore da sola, ma non finisce qui! Infatti a quanto pare ad accompagnare l’uscita del film sarà un box di quattordici cd, per un totale di 148 brani. Qualcosa di pazzesco per tutti i fan dell’artista! Il titolo di questa splendida e imponente uscita è “Rolling Thunder Revue: the 1975 live recordings”. Le tracce del box vanno a racchiudere in tutto cinque concerti che Dylan svolse tra il ’75 e il ’76. Ma le novità non finiscono qui! Infatti oltretutto il box comprende anche registrazioni inedite delle prove svolte durante il suddetto tour.

L’artista vincitore del Premio Nobel per la Letteratura nonostante non sia più un ragazzino, continua a stupire e a lasciare tutti senza parole. Bruce Springsteen di lui disse:

 “Bob ha liberato le nostre menti nello stesso modo in cui Elvis ha liberato il nostro corpo. Ci ha dimostrato che il fatto che questa musica abbia una natura essenzialmente fisica non significa che sia contro l’intelletto”.

Non resta che attendere le prossime uscite, sicuri che anche questa volta il caro Bob Dylan non deluderà.

Fonte articolo: 1, 2, 3.

Immagine articolo: 1.

Copertina: 2.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24