Omicidio Bolzano: Ritrovato il cadavere di Peter Neumair

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Omicidio Bolzano: Ritrovato il cadavere di Peter Neumair. E’ giunto a completamento il mistero sull’omicidio della coppia di Bolzano. Anche l’ultimo tassello è stato ricomposto, di quello, che sembrava un giallo senza fine. Il cadavere trovato nelle acque del fiume Adige questa mattina è proprio di Peter Neumair. Era il pezzo del Puzzle che mancava, dopo che il figlio Benno ha confessato l’omicidio. Peter Neumair e Laura Perselli erano scomparsi da casa il 4 Gennaio scorso. Oggi il corpo del marito è affiorato spontaneamente nei pressi di una pista ciclabile, che costeggia il fiume. Un passante che stava passeggiando il suo cane ha fatto la macabra scoperta per caso. Dai primi accertamenti è già arrivata la conferma da parte dell’avvocato Carlo Beertracchi, legale di Madè Neumair , la sorella di Benno.

Omicidio Bolzano, il corpo e la vicenda

L’identificazione è avvenuta tramite alcuni effetti personali trovati sul corpo, in particolare l’orologio. La conferma definitiva però potrà arrivare solo dopo l’esame del test del Dna. La Procura di Bolzano intende disporlo nelle prossime ore. Peter Neumair e la moglie avevano fatto perdere le loro tracce il giorno 4 Gennaio scorso. Nessuno sapeva cosa fosse successo loro.  Presto però il sospetto degli inquirenti si era concentrato sul figlio della coppia Benno. Le forze dell’ordine cominciarono a scandagliare il letto del fiume Adige. Il 6 Febbraio il fiume rese il corpo di Laura Perselli di 68 anni.

Le ricerche di Peter

Gli inquirenti hanno cercato per mesi il corpo di Peter adoperando anche l’unità cinofila di stanza a La Spezia,  specializzato nelle ricerche in acqua. Poco prima Benno aveva confessato di avere ucciso  i genitori. E di averli in seguito gettati nell’Adige. In quell’occasione la sorella Madè disse: ” Non credo al suo pentimento”.

Benno in carcere

Benno è finito in carcere per il duplice omicidio dei genitori. Adesso il ragazzo non è più in cella di isolamento . E’ in camera di sicurezza con altri due detenuti anche loro accusati di omicidio,  sempre presso il carcere di Bolzano.

Foto fonte pixabay

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24