Opel GT X Experimental: il futuro della casa tedesca

intopic.it feedelissimo.com  
 

Rüsselsheim – Opel presenta un’anteprima del proprio entusiasmante futuro con la nuova Concept del marchio GT X Experimental.  Essa appartiene alla categoria dei SUV compatta elettrica a 5 porte lungo 4,06 metri  intrigante con alcune fattezze di una coupé, presente molte idee innovative. La GT X Experimental  rappresenta un concept che va ad incarnare i valori che Opel vuole presentare sulle auto di serie dei prossimi anni. La Casa tedesca aveva già  da tempo annunciato che avrebbe definito in modo ancora netto il proprio profilo durante la presentazione del piano strategico PACE! nel novembre del 2017. La GT X Experimental esprime i valori che Opel vuole infondere negli anni a venire sulle proprie autovetture: tedesca, accessibile, entusiasmante.

“Grazie al piano PACE! abbiamo una chiara idea di come creare un futuro di successo per Opel. Una forte identità di marca definita dai nostri valori – tedesco, accessibile, entusiasmante – riveste un ruolo fondamentale per tornare al successo in modo sostenibile. La nostra Brand Concept mostra come questi valori prenderanno vita nei prodotti futuri della Casa. I nostri ingegneri e designer hanno tradotto queste idee nella Opel GT X Experimental in modo brillante, una vettura che mostra chiaramente come Opel vede la mobilità del futuro”, ha spiegato Michael Lohscheller, CEO di Opel.

La passione per la democratizzazione delle innovazioni tecniche alimenta lo spirito pionieristico di Opel

Durante la fase di ideazione e progettazione la casa tedesca ha attuato un lungo processo di analisi interna di se stessa e dei valori offerti mediante le proprie auto. Nei suoi 120 anni di  storia d’ingegneria automobilistica, Opel é riuscita a condensare   lo stile che traspare nelle sue autovetture in tre semplici valori: tedesco, accessibile entusiasmante. In futuro il marchio intende restare legato all’espressione più moderna e positiva delle proprie radici tedesche: la “Nuova germanicità” di Opel prende il meglio dei tradizionali valori tedeschi e li integra con calore e apertura mentale. Ispirata dallo spirito innovativo di Opel, la nuova GT X Experimental coglie l’essenza della ricca tradizione della Casa e promette un futuro entusiasmante. Unisce infatti caratteristiche tipiche tedesche come ingegneria, precisione e qualità con innovazioni visionarie, anticipando così quale sarà l’aspetto delle vetture Opel a metà dei prossimi anni Venti.

“La Opel GT X Experimental incarna lo spirito dei principali valori del marchio: tedesco, accessibile ed entusiasmante. È una concept “accessibile” con cui è possibile identificarsi. Unisce con grande sicurezza un design puro e grintoso e tecnologie all’avanguardia che semplificano la vita. Questo veicolo indica senza dubbio che il marchio avrà un futuro entusiasmante”, ha dichiarato Mark Adams.

Opel GT X Experimental incarna il design del futuro della casa tedesca

Opel ha deciso di rappresentare simbolicamente la propria vision delle automobili future con un SUV compatto lungo solo 4.063 millimetri (passo: 2.625 mm; carreggiata: 1.830 mm; altezza con l’antenna: 1.528 mm). La Opel GT X Experimental è costruita su un’architettura leggera. Essa ha un’impronta ridotta e monta cerchi da 17 pollici che sembrano molto più grandi, per aumentare al massimo il comfort su strada e avere un aspetto entusiasmante.

Il piano PACE! promette di offrire una versione elettrica di ogni modello Opel entro il 2024. Quindi la GT X Experimental si presenta come una vettura elettrica. La vettura futuristica di Opel ha  una compatta batteria agli ioni di litio di ultima generazione da 50 kWh con ricarica induttiva. Al suo interno la GT X Experimental non pretende di offrire una guida autonoma completa ma ha funzioni di guida autonoma di Livello 3: questo significa che è in grado di gestire tutti gli aspetti della guida ma il guidatore deve essere in grado di reagire a una richiesta di intervento.

Purezza e grinta: il futuro design di Opel

La carrozzeria della Opel GT X Experimental si distingue per le proporzioni grintose abbinate a superfici splendidamente strutturate, pure e fluide. La sua silhouette è netta, accentuata dalla separazione grafica tra le zone superiori e quelle inferiori. La sezione inferiore è dipinta in un luminoso grigio chiaro mentre tutta la parte superiore compreso cofano, finestrini e tetto sono color blu notte, quasi nero. Tra queste due zone si trova un grintoso elemento giallo tipico di Opel che scorre lungo l’intero perimetro della vettura conferendole struttura e dinamicità. Questo schema cromatico reinterpreta i tradizionali colori Opel (grigio/nero/giallo) rinnovandoli per creare una sensazione di freschezza e modernità.

I designer Opel hanno anche ridotto al minimo le tradizionali “linee di taglio” nella carrozzeria, rese necessarie dalle diverse aperture come le portiere e il cofano. La linea di taglio superiore di tutte le portiere viene nascosta dall’elemento giallo mentre quella delle portiere posteriori coincide con l’apertura del portellone posteriore. Priva di elementi tradizionali come le maniglie delle portiere e gli specchietti retrovisori esterni, la carrozzeria è una tela liscia che riveste elementi sorprendenti come le piccole telecamere a scomparsa inserite nella linea grafica gialla di definizione dei lati del cofano, che sostituiscono gli specchietti retrovisori.

 Triangoli scontornati sono incisi lungo la soglia sotto la portiera posteriore lato guidatore: uno contiene un piccolo schermo esagonale con LED che mostra il livello di carica della batteria.

I cerchi da 17 pollici sembrano molto più grandi grazie ai robusti rivestimenti di gomma che coprono il cerchione per allargare visivamente le dimensioni degli pneumatici color blu scuro.

Linee grafiche gialle sul cerchione richiamano l’elemento giallo della carrozzeria e circondano il logo elettronico del Blitz che resta fermo anche quando le ruote girano. E per sottolineare il carattere da SUV della vettura, tutta la parte inferiore della carrozzeria è coperta da rivestimenti protettivi che rendono la GT X Experimental particolarmente solida e robusta.

La Bussola e il Vizor Opel: la nuova identità visiva dei futuri modelli del marchio

La GT X Experimental rivela per la prima volta anche un nuovo tema che sarà presente sull’anteriore e sul posteriore dei futuri modelli Opel. La “Bussola Opel” organizza gli elementi stilistici lungo due assi che si incrociano sul Blitz. Il leggendario logo del marchio è ora il punto centrale, più che in passato. Ancora più netta e pura, la piega centrale sul cofano rappresenta l’asse verticale, che prosegue sotto il Blitz. L’asse orizzontale è simboleggiato dalle tipiche luci Opel per la marcia diurna a forma di ala. Lo stile dei fari  continuerà a essere presente su tutte le Opel del futuro. Il posteriore richiama la calandra anteriore e mostra la Bussola Opel in tutta la sua purezza. Il logo che unisce la linea orizzontale delle luci posteriori ad ala e la linea verticale che procede dall’antenna a pinna sul tetto all’evidente piega del paraurti.

Seguendo il tema della Bussola Opel e in linea con l’idea di concepire uno stile che fosse quanto più puro possibile. I progettisti Opel hanno creato anche un nuovo anteriore che esprime lo spirito pionieristico dell’azienda: il “Vizor Opel”. Il Vizor è un modulo unico che racchiude tutti gli elementi hi-tech e tipici del marchio, come il logo del fulmine con LED che mostra lo stato operativo della vettura illuminandosi di colori diversi, i fari anteriori a matrice con LED, le luci per la marcia diurna ad ala e le telecamere e i sensori dei sistemi di assistenza e le funzioni di guida autonoma sotto un rivestimento di plexiglass scuro.

La Purezza della Plancia minimalista diventa un’oasi di relax

Lo spazioso abitacolo della Opel GT X Experimental segue gli stessi principi, adottando un approccio di disintossicazione visiva e digitale. Circondato dal parabrezza/tetto panoramico e dai finestrini laterali continui, l’abitacolo di forma slanciata è fortemente innovativo. La caratteristica principale è il cruscotto racchiuso in un modulo che ricorda il Vizor Opel, ossia il “Pure Panel” Opel. Un unico schermo particolarmente largo accoglie il guidatore. Mandando in pensione lo stile della moltitudine di schermi, pulsanti e comandi che spesso si vedono negli attuali veicoli di produzione.

Questo approccio pulito e hi-tech caratterizza l’intero abitacolo. I quattro sedili sembrano sospesi e i diffusori amovibili annidati sotto i poggiatesta permettono di godere dell’esperienza sonora come se non si fosse su un’automobile. Alcuni elementi grafici evidenziano la purezza del design dell’abitacolo: il tema del triangolo scontornato si ripete sugli schienali dei sedili e sui pedali di acceleratore e freno.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Avatar
Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.