Orari TV GP Belgio F1 di Sky e TV8

Orari TV GP Belgio F1 di Sky e TV8

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

La Formula 1 si appresta a correre su uno dei circuiti più belli al mondo. Si tratta del circuito di Spa Francorchamps, in Belgio, famoso per eventi come il sorpasso di Hakkinen su Schumacher nel 2000, per una delle curve più impegnative del mondiale, l‘Eau Rouge, e tanti altri episodi. Gli ultimi due anni ha vinto la Ferrari, sfruttando la superiorità del motore. Quest’anno sarà decisamente più difficile per la scuderia italiana. Intanto, andiamo a vedere gli orari TV del GP del Belgio di Formula 1. 

Orari TV GP Belgio: l’appuntamento del Weekend

La diretta esclusiva è affidata ai canali Sky Sport. Su TV8, invece, saranno trasmesse le differite di qualifiche e gara. Il weekend inizia venerdì 28 agosto. Di seguito sono riportati gli orari di F1, F2 ed F3 tutti riguardanti la programmazione di Sky Sport F1.

  • F3, ore 9.35, prove libere;
  • F1, ore 11.00, prove libere 1;
  • F2, ore 12.30, prove libere;
  • F3, ore 14.05, qualifiche;
  • F1, ore 15.00, prove libere 2; 
  • F2, ore 17.00, qualifiche.

Per sabato 29 agosto, la programmazione è la seguente:

  • F3, ore 10.25, gara 1 su Sky Sport F1;
  • F1, ore 12.00, prove libere 3 su Sky Sport F1;
  • F1, ore 15.00, qualifiche in diretta su Sky Sport F1;
  • F2, ore 16.45, gara 1 su Sky Sport F1;
  • F1, ore 18.30, differita qualifiche su TV8.

Domenica 30 agosto, invece, la programmazione è la seguente:

  • F3, ore 9.45, gara 2 su Sky Sport F1;
  • F2, ore 11.10, gara 2 su Sky Sport F1;
  • F1, ore 15.10, gara in diretta su Sky Sport F1;
  • F1, ore 18.10, gara in differita su Sky Sport F1.

Informazioni sul circuito di Spa

L’inaugurazione del tracciato di Spa-Francorchamps risale al 1924. Il circuito ospita diverse categorie, tra cui anche le gare endurance, il Blancpain, il Fia WEC. In passato, Spa ha ospitato anche gare motociclistiche. La configurazione attuale di circa 7 chilometri è molto diversa da quella originale. Il tracciato nasce dall’unione delle tre strade statali che collegavano le cittadine di Malmedy, Stavelot e Francorchamps. La configurazione originale era lunga ben 14 chilometri, che rendevano il circuito tra i più lunghi del mondiale.

La curva più famosa è proprio l’Eau Rouge-Raidillon, una “Chicane” con un dislivello di circa 40 metri che con le moderne Formula 1 viene percorsa a tavoletta senza mai alzare il piede dall’acceleratore. È richiesta estrema precisione, perché basta una piccola indecisione per avere un incontro ravvicinato con le barriere. Il termine Eau Rouge, nasce dal fatto che sotto la curva scorre un fiume di nome “Acqua rossa”, tradotto in italiano, per la presenza di ferro nell’acqua. Le modifiche al circuito, che lo hanno portato a come lo abbiamo oggi, risalgono agli anni Settanta. Tra le modifiche più recenti c’è la modifica dell’ultimo tratto, in particolare la Bus Stop e relativo tratto di pitlane. Modifiche importanti sono avvenute alle infrastrutture e al primo tornante, con allungamento del rettilineo di partenza. Ancora oggi, resta probabilmente il circuito più bello al mondo.

Via

Fonte immagine copertina: Bandiera a scacchi

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Avatar
Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com