Per Renzi le sanzioni sono “inevitabili, serve un fondo Ue per le aziende”

Per Renzi le sanzioni sono “inevitabili, serve un fondo Ue per le aziende”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Per Renzi le sanzioni alla Russia sono “inevitabili, ma le paghiamo anche noi. E se è vero che l’Ue ha costituito un fondo per l’emergenza Brexit è altrettanto vero che occorre un fondo quantomeno doppio per agevolare le aziende che saranno colpite dalle sanzioni in Italia e nel resto d’Europa”.

Il leader di Italia Viva ed ex premier ha detto queste cose in aula al Senato dopo l’informativa del presidente del consiglio Mario Draghi sulla crisi Ucraina-Russia. Dunque, riassumendo, per Matteo Renzi “le sanzioni sono inevitabili, e serve un fondo Ue per le aziende”.

Per Renzi le sanzioni sono “inevitabili, serve un fondo Ue per le aziende”

Ieri, invece, intervenendo sulla sua pagina Facebook poche ore dopo lo scoppio della guerra, Matteo Renzi ha scritto:

“Inaccettabile l’attacco russo in Ucraina. Un pensiero alle vittime di questa assurda guerra e alle famiglie che stanno piangendo i propri cari. L’Italia sia come sempre al fianco di Europa e Stati Uniti in nome della libertà e dei valori”.

Leggi anche:

Papa Francesco dall’ambasciatore russo: “Sono preoccupato per la guerra”

Il Governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina

Putin attacca l’Ucraina, è iniziata la guerra

Conte all’ambasciatore ucraino: “Lavoro per piano europeo rifugiati”

Per Mattarella la pace è in pericolo: “Non piegarsi alla violenza della forza”

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24