Zaia esalta il Prosecco: "Ogni bottiglia porta l'identità del Veneto nel mondo"

Per Zaia oggi “dev’essere la giornata buona, si deve tornare in Regione”

 

ROMA – Per Zaia oggi “dev’essere la giornata buona”. Perché? Presto detto:

“Dobbiamo dare attenzione alle Regioni, siamo ancora in pieno Covid, siamo concentrati lì. Penso sia la giornata buona e spero che lo sia, anche perché questo allineamento con l’astensione ci porta alla fase successiva di far uscire il nome e farlo votare. Spero sia cosi”.

Per Zaia oggi “dev’essere la giornata buona, si deve tornare in Regione”

Questo è quanto ha affermato il presidente della Regione Veneto nel quarto giorno di votazioni per l’elezione del presidente della Repubblica: “I presidenti delle Regioni, nel centrodestra, sono allineati. Sosterremo il nome che esce”, ha poi concluso Zaia.

Secondo Zaia, i nomi proposti dal centrodestra “sono di area ma di qualita’, andiamo avanti step by step. Bisognerebbe fare veloce, ma i tempi sono rallentati anche dal Covid. Fuga in avanti? No, il centrodestra presenta nomi di qualita’. Detti per essere bruciati? Io sono stato eletto tre volte e non mi hanno mai bruciato il nome”.

Leggi anche:

Letta spera di arrivare a un accordo per il Quirinale

Renzi sul Quirinale: “Salvini ha l’asso ma rischia di fare la fine di Bersani”

Elezione nuovo presidente della Repubblica | LA DIRETTA

Il centrodestra sceglie la rosa per il Colle: Moratti, Nordio e Pera

Please follow and like us:
Pin Share
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *