pirateria audiovisiva

Pirateria audiovisiva: i numeri del 2018

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Pirateria audiovisiva: in Italia numeri in salita. L’indagine Ipsos per Fapav dimostra come, nel 2018, il fenomeno riguarda soprattutto i film

Dai dati dunque la pirateria audiovisiva è pari al 38% in Italia sale di 3 punti percentuali rispetto allo scorso anno quando si è arrivò al 33%.

Per le serie e i programmi tv invece, l’aumento è di un solo punto percentuale, rispettivamente 21% e 20%.

La pirateria inoltre, appare meno “giovane” rispetto al passato; se nel 2017 infatti quasi 2 pirati su 3 avevano meno di 45 anni, oggi sono poco più di 1 su 2 (55%, in calo di 7 punti).

Pirateria: l’IPTV è il fenomeno più rilevante

La sua incidenza infatti è di circa un quarto sul totale dei pirati cioè oltre 5 milioni di individui.

Il fenomeno dunque desta particolare preoccupazione e risulta in crescita rispetto alla precedente rilevazione (quasi 1 milione di persone in più).

Un aspetto positivo però c’è: nel 2018 gli atti illeciti sono diminuiti dell’8% rispetto all’anno precedente e del 14% se comparati al 2016.

Un problema che danneggia soprattutto l’economia legale italiana

I mancati incassi per l’industria audiovisiva italiana, toccano infatti nel 2018 i 600 milioni di euro con quasi 6mila posti di lavoro a rischio.

Altri dati:

  • 1,08 miliardi di euro sono le previsioni di fatturato perso da tutti i settori economici italiani a causa della pirateria;
  • 455 milioni di euro il danno stimato sull’economia italiana in termini di Pil;
  • 203 milioni di euro i mancati introiti fiscali.

Federico Bagnoli Rossi, segretario generale Fapav, sulla questione afferma:

Questi tre anni di studi rivelano una sostanziale stabilità dell’incidenza della pirateria ma una contrazione legata al numero degli atti di pirateria compiuti dagli utenti.

Questo è certamente dovuto da una parte al rafforzamento dell’attività di enforcement e di sensibilizzazione del consumatore, dall’altra alla crescita dell’offerta legale, sempre più ricca e diversificata

Non possiamo assolutamente abbassare la guardia sviluppo tecnologico e pirateria vanno di pari passo.

La collaborazione fattiva con tutti coloro che operano sul web a più livelli è pertanto fondamentale per porre in essere delle strategie efficaci e continuative.

Foto di Pete Linforth da Pixabay

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.