Pokemon Scarlatto e Violetto: la nostra recensione con i pro e i contro

Pokemon Scarlatto e Violetto: ecco la nostra recensione con i pro e i contro

 

Mentre Pokemon Legends: Arceus ha aperto la strada per quello che potrebbe essere un gioco Pokemon open world, Pokemon Scarlatto e Violetto lo è a tutti gli effetti. Questo nuovo approccio alla collaudata formula Pokemon rinvigorisce la serie principale e offre una delle avventure Pokemon più impegnative e gratificanti fino ad oggi. Dove brillano davvero, tuttavia, è nella progressione non lineare. Scarlatto e Violetto fanno alcuni sottili sforzi per guidarti in luoghi specifici, ma alla fine, il modo in cui forgi il tuo percorso attraverso la vibrante nuova regione di Paldea è ciò che lo rende così memorabile.

Pokemon Scarlatto e Violetto come la maggior parte dei giochi Pokemon principali: ti svegli a casa, incontri il tuo rivale, scegli uno dei tre Starter e in poco tempo esplori il mondo e catturi una vasta gamma di Pokemon. Sebbene il tutorial possa sembrare ancora un po’ prepotente per i fan di lunga data, si muove a un ritmo sostenuto. In poco tempo, Nemona, la tua rivale vivace e affamata di battaglie, ti libera e sei libero di esplorare una grossa parte della mappa, combattere gli allenatori a tua discrezione e catturare Pokemon selvaggi. Rallenta un po’ mentre introduce i personaggi e le tre serie di missioni principali, ma subito dopo sei libero di esplorare Paldea nella sua interezza.

Pokemon Scarlatto e Violetto: l’inizio

La forza di Scarlatto e Violetto sta nella loro libertà, e quella libertà si estende oltre il concetto di Open World. All’inizio ti vengono dati tre diversi percorsi da seguire: The Path of Legends, che ti fa dare la caccia e sconfiggere Pokemon enormi; Operazione Starfall, in cui hai a che fare con il Team Rocket di questa generazione; e il familiare Victory Road, in cui affronti otto capipalestra. A differenza dei giochi precedenti, non esiste un percorso predeterminato attraverso la storia. Sebbene allenatori e Pokemon selvaggi diventino più duri man mano che ti allontani da Mesagoza, la città più centrale di Paldea, non c’è nulla che ti impedisca di marciare verso uno dei capipalestra più duri del gioco e sfidarlo a una battaglia. In effetti, Pokemon Scarlatto e Violetto non ti dicono nemmeno quanto sia dura un’area specifica fino a quando non ci sei effettivamente.

Quella mancanza di trasparenza potrebbe sembrare strana in un gioco di ruolo basato sul livello, ma mi ha incoraggiato a viaggiare fuori dai sentieri battuti e ad esplorare le aree che un gioco Pokemon tradizionale avrebbe chiuso. La mancanza di incontri casuali favorisce anche questo tipo di esplorazione. I Pokemon stanno strisciando su ogni centimetro quadrato della mappa. Pawmi, l’adorabile nuovo roditore di tipo elettrico, viaggia in branco; Gli Psyduck passeggeranno per i campi, facendo occasionalmente un tuffo in un ruscello vicino; e Pichu può essere trovato spesso a sonnecchiare sotto alberi ombrosi. Come in Arceus, spesso mi sono ritrovato a inseguire nuovi Pokemon che ho individuato in lontananza fino a quando non sono finito in un’area per la quale non ero ancora pronto. Di tanto in tanto, queste avventure spontanee finivano con una sconfitta della squadra, ma a volte me ne andavo con un nuovo potente Pokemon.

Durante la maggior parte della mia avventura mi sono sentito come se stessi costantemente colpendo i capipalestra, i Titan Pokemon e i boss del Team Star. Nella maggior parte dei casi, i miei Pokemon erano di livello inferiore rispetto alla concorrenza, il che mi ha costretto a pensare oltre i familiari abbinamenti di tipo sasso-carta-forbici. Nature, abilità e oggetti tenuti – cose che raramente considero durante la storia principale di un gioco di Pokemon – spesso mi darebbero abbastanza vantaggio per battere di poco un allenatore con cui altrimenti avrei perso.

La meccanica Terastallize aggiunge un’altra difficoltà alla sfida. La maggior parte degli allenatori chiave con cui vai in punta di piedi sfrutta questa meccanica per il loro Pokemon finale, che può alterare la digitazione di un Pokemon. Ogni Pokemon nella regione di Paldea ha un tipo Tera insieme al suo tipo o tipi standard. Nella maggior parte dei casi, il tipo Tera corrisponde a uno dei tipi standard del Pokemon. Tuttavia, alcuni Pokemon che incontri avranno un tipo Tera diverso dal loro tipo standard. Ad esempio, il capopalestra di tipo Erba Brassius usa il Pokemon di tipo Roccia Sudowoodo, ma il suo Sudowoodo ha il tipo Erba Tera. Una volta che questo Sudowoodo sfrutta la meccanica Terastallize, gli attacchi di tipo Acqua o Erba che useresti di solito contro Sudowoodo non saranno molto efficaci. La maggior parte dei capipalestra usa la Terastallizzazione per coprire i propri punti deboli, rendendo la lotta finale un po’ più difficile se non si è preparati o non si è di livello sufficiente.

Modalità battaglia automatica

Certo, non devi interpretare Scarlatto e Violetto come ho fatto io. Puoi cercare sfide per le quali sei adeguatamente livellato e restare in aree più sicure mentre ti alleni. Questo approccio è ancora molto più avvincente della tradizionale struttura dei Pokemon perché ci sono molte aree da esplorare, un’ampia varietà di Pokemon da catturare e una manciata di obiettivi principali da completare ovunque tu scelga di andare. E anche quando ero sottovalutato per alcuni dei punti di interesse più difficili, raramente mi sentivo come se la mia unica opzione fosse quella di superare i livelli combattendo ripetutamente contro Pokemon selvaggi. Livellare è molto meno noioso di prima grazie al meccanismo “Let’s Go“. Ciò consente al primo Pokemon del tuo gruppo di combattere automaticamente contro i Pokemon selvaggi. La battaglia automatica non ti dà la stessa esperienza di una battaglia standard, ma poiché le battaglie automatiche vengono decise in pochi secondi, puoi combattere un volume elevato di Pokemon in un breve lasso di tempo.

La lotta automatica si lega anche alla creazione di MT. A differenza dei giochi precedenti, una volta trovata o ricevuta una MT, puoi crearne delle copie nei Pokemon Center. Quando sconfiggi un Pokemon selvaggio, rilascia materiali di fabbricazione e puoi guadagnare quei materiali di fabbricazione in modo molto più efficiente combattendo automaticamente. Tuttavia, mentre le battaglie automatiche rendono la creazione di MT molto più semplice di quanto sarebbe altrimenti, preferirei di gran lunga un’opzione per acquistare quelle che desidero. Tutte le MT richiedono componenti di Pokemon specifici, il che significa che devi fare uno sforzo per rintracciare quel Pokemon e combatterlo alcune volte.

La buona notizia è che puoi scambiare le mosse dei tuoi Pokemon in qualsiasi momento. Se hai accidentalmente sostituito una mossa, puoi accedere al menu di riepilogo di un Pokemon e riapprenderla. Questo vale anche per le MT; se usi una MT su un Pokemon, quella mossa sarà sempre disponibile nel suo pool di mosse. È un piccolo cambiamento, ma gradito, che rende molto più facile sperimentare i set di mosse al volo.

Anche Pokemon Scarlatto e Violetto rivoluzionano l’allevamento per la prima volta da quando è stato introdotto in Oro e Argento. Sebbene l’allevamento del Pokemon perfetto possa ancora essere una perdita di tempo, entrambi i giochi hanno eliminato completamente Pokemon Daycares. Ora, se organizzi un picnic con due Pokemon compatibili nel tuo gruppo, lasceranno più uova in un cestino. Antigienico, sì, ma questo fa risparmiare un sacco di tempo. Le uova raccolte durante un picnic si popoleranno automaticamente nelle tue pokeball, il che significa che non dovrai riorganizzare frequentemente il tuo gruppo per fare spazio a un nuovo uovo. Entro 15 minuti di inattività in un picnic, ho avuto più di una dozzina di uova che sono state trasferite automaticamente nel mio box dei Pokemon: un metodo molto più semplice ed efficiente che andare in bicicletta intorno a un asilo nido e aspettare che appaiano le uova.

Il processo di allevamento semplificato significa anche che potrebbe essere più facile far nascere Pokemon. Anche se non ho ancora capito come massimizzare le mie brillanti probabilità, sembra che il processo complessivo potrebbe essere molto meno doloroso rispetto al passato. È difficile discutere della scena competitiva senza toccare le battaglie. La meccanica Terastallize sicuramente scuoterà le cose, ma è difficile dire esattamente come in questa fase. In teoria, una squadra competitiva potrebbe coprire molti più punti deboli grazie a questa meccanica. Con sei Pokemon in una squadra e potenzialmente tre diversi tipi per Pokemon – i due tipi standard di ogni Pokemon e un terzo, diverso tipo di Tera – potresti rappresentare tutti i 18 tipi in una squadra. La mia speranza è che si tradurrà in una formazione molto più diversificata di Pokemon competitivi praticabili e nuove strategie creative, poiché la digitazione è una parte così importante del processo di costruzione della squadra.

Per quanto io sia entusiasta di testare queste strategie, Scarlatto e Violetto non hanno una Battle Tower. Ci sono alcune entusiasmanti sfide post-partita, ma l’assenza di una Battle Tower adeguata rende molto difficile sperimentare squadre diverse e testare nuove strategie in un ambiente competitivo a bassa posta in gioco. L’omissione della Battle Tower è probabilmente dovuta alla suite ampliata di funzionalità online del gioco. Sfortunatamente, al momento, i server non sono ancora attivi, quindi non sono stato in grado di testare battaglie online, gioco CO-OP, scambi di link e scambi a sorpresa. Di questi, sono molto curioso di vedere cosa aggiunge la CO-OP. Potresti potenzialmente giocare l’intero gioco con alcuni amici o è limitato all’esplorazione di base? Se la modalità cooperativa riesce a catturare lo stesso senso di libertà del giocatore singolo, potrebbe essere un modo fantastico per giocare a questi giochi.

Il livello di libertà trovato in Pokemon Scarlatto e Violetto ha però un costo significativo, in particolare nella loro presentazione. Questi giochi sembrano ruvidi. C’è un momento all’inizio in cui segui il tuo rivale in cima a un faro. Che sia intenzionale o meno, sembra che dovrebbe essere quel momento in ogni gioco open world in cui puoi apprezzare la vasta distesa del mondo davanti a te. Sfortunatamente, le immagini confuse hanno minato il momento. Mesagoza sembra una raccolta di forme biancastre in lontananza, gli alberi sembrano più macchie verdi che alberi e la Poke Ball rotante sopra il Pokemon Center si muove a pochi fotogrammi al secondo.

Mentre i Pokemon e i personaggi chiave sono ben resi, non molto altro lo è. Mancano le texture, gli oggetti in lontananza sono pixelati e nervosi, Pokemon e NPC entrano ed escono costantemente a causa delle scarse distanze di visualizzazione e le battaglie su terreni irregolari spesso fanno sì che la telecamera passi attraverso il terreno. Tra Xenoblade Chronicles 3 e Bayonetta 3, Switch ha davvero mostrato la sua età quest’anno, ma Pokemon Scarlatto e Violetto si sentono come se fossero stati schiacciati dall’hardware. Pokemon Legends: Arceus ha avuto la sua giusta dose di difetti visivi, ma non fino a questo punto. Sia che tu giochi in modalità palmare o ancorata, non puoi non notare i problemi grafici di questo gioco.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com