Primo trimestre 2019 della Cina affonda Apple

Primo trimestre 2019 della Cina affonda Apple e lusso

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Il Primo trimestre 2019 della Cina affonda Apple e lusso: stime al ribasso per i mercati emergenti

Milano, 03 Gennaio 2019 – Apre male il 2019 dei mercati finanziari: Primo trimestre 2019 della Cina affonda Apple e lusso.

 


apple ribasso stime 1 trimestre 2019Gli esperti vedono al ribasso le stime macroeconomiche nel primo trimestre 2019, in particolare quelle relative ai mercati emergenti ed alla Cina; proprio gli stenti del paese asiatico generano effetti a cascata su Apple ed i titoli legati al mondo del lusso. Nel campo dei mercati finanziari tengono banco anche le trattative USA-Cina per i dazi commerciali; infatti l’area asiatica e soprattutto la Cina sono diventate molto influenti per le maison del lusso.


📈📈📈

Primo trimestre 2019 della Cina affonda Apple: la lettera di Tim Cook sui mercati emergenti e le stime sui ricavi

Tim Cook, ceo di Apple, ha comunicato ultime proiezioni commerciali, viste in sensibile ribasso, agli azionisti. Il marchio di Cupertino ha stimato per i primo trimestre 2019 ricavi per 84 miliardi di dollari invece dei circa 91 previsti appena 60 giorni prima. Tim Cook spiega:

«In base a queste stime, le nostre entrate saranno inferiori rispetto alle precedenti previsioni, mentre altre voci rimangono sostanzialmente in linea…debolezza economica in alcuni mercati emergenti si è rivelata avere un impatto significativamente maggiore di quello che avevamo previsto.»

Il riferimento di Tim Cook alla Cina:

«Ha iniziato a rallentare nella seconda metà del 2018… La crescita del Pil riferita dal governo è stata la seconda più bassa negli ultimi 25 anni… L’ambiente economico in Cina sia stato ulteriormente influenzato dall’aumento delle tensioni commerciali con gli Stati Uniti… Gli effetti sembrano aver raggiunto anche i consumatori infatti il traffico nei nostri negozi e in quelli dei nostri partner in Cina è calato con il progredire del trimestre… Quando abbiamo parlato delle stime per il primo trimestre 60 giorni fa sapevamo che i primi tre mesi dell’anno sarebbero stati influenzati da fattori macroeconomici… Non possiamo cambiare le condizioni macroeconomiche, ma stiamo prendendo e accelerando altre iniziative per migliorare i nostri risultati.»

📈📈📈

Primo trimestre 2019 della Cina affonda i titoli nel mondo del lusso

Vendite a raffica sul mercato azionario dopo l’annuncio dei vertici Apple che hanno visto al ribasso le prospettive commerciali. Il continente asiatico e soprattutto la Cina rappresentano un mercato importante per i titoli del lusso; infatti si sta assistendo ad un trend ribassista tra i marchi della Borsa Italiana dei quali riportiamo alcuni valori con le quotazioni del momento:

L’incertezza e la conseguente volatilità stanno portando gli investitori a ripiegare verso i beni rifugio e vola la quotazione oro; infatti nell’ultimo trimestre il metallo prezioso ha subito spinte al rialzo fino a toccare oggi 36.568€/Kg, mentre il 10/10/2018 quotava 33.177€.

📈📈📈

Primo trimestre 2019 della Cina affonda, le soluzioni

La banca centrale cinese ha annunciato un intervento per aiutare soprattutto le piccole imprese che hanno difficoltà ad ottenere credito. Inoltre si attendono sviluppi per quanto riguarda le trattative tra Cina e Stati Uniti.

Puoi leggere anche altre notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

Per favore supportaci e metti mi piace!!

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".