Juventus perdita utile bilancio esercizio

Juventus: esercizio 2018/2019 con 40 milioni di perdita

intopic.it feedelissimo.com  
 

Juventus FC chiude l’esercizio economico 2018/2019 con 40 milioni di perdita e scivola in Borsa

 

Per la Juventus FC il bilancio d’esercizio 2018/2019 registra una perdita pari a 40 milioni di euro ed anche il previsionale 2019/2020 vede rosso.

Per quanto riguarda il bilancio d’esercizio 2019/2020 attualmente si attende una perdita; come sempre, a fare la differenza saranno i risultati sportivi della Juventus FC ed in particolare quelli nel torneo Uefa Champions League.

Bilancio 2018/2019 Juve: 40 milioni di perdita, +23,1% i ricavi

Tornando al bilancio d’esercizio 2018/2019:

  • il patrimonio netto al 30 giugno 2019 è pari a 31,2 milioni di euro, in diminuzione rispetto al saldo di 72 milioni del 30 giugno 2018;
  • poiché la società accusa una perdita dell’esercizio pari a 40 milioni;
  • nonché una movimentazione della riserva da fair value su attività finanziarie pari a -0,8 milioni e della riserva da cash flow hedge di -0,1 milioni.

Mentre l’indebitamento finanziario netto arriva a 463,5 milioni ed evidenzia un incremento di 153,7 milioni rispetto al valore di 309,8 milioni del 30 giugno 2018. Ad incidere negativamente:

  • i flussi negativi della gestione operativa (-3,6 milioni);
  • ma soprattutto dagli esborsi legati alle Campagne Trasferimenti (-131,1 milioni netti);
  • ed inoltre pesano gli investimenti in altre immobilizzazioni e partecipazioni (-6,7 milioni netti);
  • negativi anche i flussi delle attività finanziarie (-12,3 milioni).

Invece, al 30 giugno 2019, la Juventus FC disponeva di crediti bancari pari a 587,9 milioni, di cui 181,3 milioni revocabili e 283,8 milioni utilizzati per:

  • 16,7 milioni fideiussioni rilasciate a favore di terzi;
  • poi 87,3 milioni finanziamenti;
  • inoltre 179,8 milioni per anticipazioni su contratti e crediti commerciali.

Piano di sviluppo per gli esercizi 2019/20 – 2023/24

Il CdA, oltre ad approvare i conti del bilancio, ha varato il Piano di sviluppo per gli esercizi 2019/20 – 2023/24. In particolare, il piano ha tre principali obiettivi:

  • mantenimento della competitività sportiva;
  • poi l’incremento dei ricavi operativi e della visibilità del brand Juventus nei mercati internazionali;
  • infine il consolidamento dell’equilibrio economico e finanziario.

Il CdA inoltre ha approvato un aumento di capitale fino a 300 milioni di euro.

 

☛ Puoi leggere anche:

Enel costruirà parco eolico Kolskaya: costerà 273mln

Terna e FCA insieme per la mobilità elettrica

Ricavi di Chiara Ferragni 2018? Ecco i dati del bilancio

Dividendo Mediobanca 2019 – data stacco – Bilancio

Facebook e Luxottica occhiali a realtà aumentata smart

DL Ambiente bozza bonus auto e taglio sussidi dannosi

Coca Cola compra acque Lurisia

Mise annuncia agevolazioni grandi progetti di R&S

Consob ha deliberato sanzioni: fake news Sole 24 Ore

Si saprà il nome di chi effettuerà operazioni bancarie

Iveco Defence Vehicles appalto Forze Armate Olanda

Novità CNH Industrial Iveco FCA, i titoli volano in Borsa

Fibonacci: successione aurea e matematica moderna

Brahmagupta è il matematico che introdusse lo zero

Criptovaluta Libra un rischio per sistema dei pagamenti

Bitcoin: possibile boom nel 2020?

 

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Avatar
Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".