Raccolta olive 2019

Raccolta olive 2019: le previsioni

 

Raccolta olive 2019: le previsioni. Al via la produzione di olio extravergine italiana e la produzione, dalle prime stime, pare ottima

Estate agli sgoccioli, si comincia a pensare all’inverno con la raccolta delle olive 2019 che, secondo i dati, pare sia in aumento dell’80%.

Questi infatti i dati di una ricerca di Coldiretti su stime Unaprol/Ismea in occasione della prima spremitura della Penisola avvenuta con le prime olive anti Xylella in Salento a Gagliano del Capo.

Dalle cifre si parla di una produzione di oltre 315 milioni di chili, che resta comunque notevolmente inferiore alla media dell’ultimo decennio.

Ma, a tal riguardo, Coldiretti precisa: “Bisognerà fare i conti con il clima e soprattutto con l’andamento delle piogge e delle temperature nei prossimi mesi”.

A livello europeo inoltre, si parla di Spagna che dovrebbe produrre 1.35 milioni di tonnellate di olio d’oliva, un po’ meno rispetto al 1.77 milioni di tonnellate dell’anno precedente.

Mentre la Grecia raggiungerebbe le 300mila, in crescita rispetto alle 185.000 tonnellate dell’anno precedente.

Raccolta olive 2019: Nord o Sud?

Circa la collocazione geografica, Coldiretti afferma:

Rispetto allo scorso anno la produzione tornerà a crescere al Centro Sud dover si concentra gran parte del raccolto nazionale mentre è prevista in discesa al Nord.

Inoltre il presidente dell’Associazione Ettore Prandini aggiunge:

Bisogna recuperare il pesante deficit italiano potenziando una filiera che coinvolge oltre 400 mila aziende agricole specializzate in Italia.

Italia che può contare sul maggior numero di olio extravergine a denominazione in Europa (43 DOP e 4 IGP) con un patrimonio di 250 milioni di piante e 533 varietà di olive.

Come raccogliere le olive? Tre i metodi

L’olio d’oliva patrimonio italiano; ma come si raccoglie?

I metodi son tre:

  • Bacchettatura: il più antico e consiste nel “bacchettare” i rami dell’albero per far cadere le olive che vengono poi raccolte in grandi reti disposte sotto gli olivi;
  • Pettinatura: molto smile al precedente, soltanto si prevede una rastrellatura dei rami attraverso appositi strumenti;
  • Raccattatura: raccogliere le olive una volta mature e quindi nel momento in cui cadono dai rami senza che  stimoli esterni.
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.