02 settembre 2019: notizie economiche 30 agosto 2019: notizie economiche

30 agosto 2019: notizie economiche di oggi dalla Borsa

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Notizie economiche / finanziarie di oggi 30 agosto 2019, nonché relative a società con titoli quotati nel listino azionario della Borsa Italiana: Abercrombie, accordo Toyota-Suzuki, Cnh.

 

Milano, lì 30 agosto 2019 – Notizie economiche, finanziarie e relative alle società quotate in Borsa.

 


Notizie dall’Italia e non solo che stanno influenzando le quotazioni di Borsa e titoli di Stato: Abercrombie, accordo Toyota-Suzuki, Cnh ed anche l’Argentina.


[adrotate banner=”37″]

 

30 agosto 2019: news di economia, notizie dalla Borsa

Abercrombie

I risultati trimestrali sono inferiori alle attese, così si taglia la stima per il 2019. Ha problemi a raggiungere gli obiettivi il popolare marchio di abbigliamento per giovani; infatti, ha chiuso il secondo trimestre 2019 tradendo le attese degli analisti ed ora deve rivedere al ribasso le stime per l’anno ancora in corso.

Gli analisti aspettavano vendite superiori rispetto ai 841,1 milioni di dollari, che comportano anche perdite a 31,3 milioni di dollari. Dunque, non più un incremento tra il 2% ed il 4%, per il 2019 Abercrombie si pone come obiettivo vendite stabili rispetto al 2018.

A gravare sui conti si Abercrombie e quindi sulle prospettive ci sono i dazi di Donald Trump; quindi gli investitori delusi dai risultati vendono ed affondano Abercrombie & Fitch che sul N.Y.S.E. arriva a perdere il 10,93%.

Scambio azioni Toyota-Suzuki

Una cooperazione per lo sviluppo della guida autonoma. Questo l’obiettivo dell’accordo tra Toyota e Suzuki che annunciano uno scambio di capitale azionario; le due società vogliono consolidare un’alleanza di lungo termine per la promozione del settore ricerca e sviluppo soprattutto per la guida autonoma delle auto.

Dunque Toyota metterà nel portafogli 24 milioni di azioni Suzuki, equivalenti ad un valore di 96 miliardi di yen, cioè il 4,9% del capitale azionario. Mentre Suzuki replicherà con un esborso pari 48 miliardi di yen in azioni Toyota. Prima di procedere con le reciproche acquisizioni, le due società automobilistiche devono attendere l’approvazione delle autorità competenti.

Cnh pensa allo spin off Iveco

Possibile l’annuncio nei primi giorni della prossima settimana al Capital Markets Day. La società Cnh Industrial, che opera nel settore della produzione di “macchine da lavoro”, potrebbe procedere con lo spin off del marchio Iveco; ricordiamo che il marchio Iveco, oggi controllato al 100% da Cnh Ind., è legato alla produzione di veicoli industriali ed anche autobus.

Per S&P l’Argentina è in default tecnico

Questa valutazione segue l’impossibilità di collocare titoli di Stato a breve termine. Quindi, la società di rating S&P Global Ratings ha posto l’Argentina ad un livello di default tecnico. Il Governo argentino ha annunciato un prolungamento delle scadenze dei titoli pubblici a breve termine che si configura come un “mancato rispetto dei tempi di pagamento accordati”. S&P dichiara che questa analisi, “sostenuta dalla impossibilità per l’Argentina di collocare titoli pubblici a breve termine“, potrebbe essere rivista se il rimborso dei titoli alla fine si realizzerà.

Puoi leggere anche:

Fibonacci: successione aurea e matematica moderna

Brahmagupta è il matematico che introdusse lo zero

Piaggio condannata a pagare oltre 7 milioni di euro

Imprenditoria femminile: occupazione Sud e turismo

Bitcoin: possibile boom nel 2020?

Indice Zew agosto 2019 crolla ai minimi 2011

La Fed taglia i tassi dopo 11 anni, range a 2% – 2,25%

Pressione fiscale 2018 sui contribuenti italiani oltre 42%

4 milioni di rapporti di lavoro sotto il salario minimo

 

↪️ Altre  notizie di economia nella pagina dedicata del sito.

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".