Salvini vuole chiudere tutto

Salvini vuole chiudere tutto

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

MILANO – Salvini vuole chiudere tutto. Infatti, durante una diretta Facebook tenuta questa mattina, il leader della Lega ha detto:

“Ogni giorno perso è un dramma. Morti, contagiati, ospedali pieni, medici esausti. È il momento di chiudere tutto, ma per davvero. Quando c’è di mezzo la vita e la salute degli italiani non si può scherzare, non ci sono mezze misure, non si può perdere tempo. Se il governo lo impone bene, altrimenti come Lega chiediamo che sindaci e governatori applichino in tutta Italia la chiusura per tutto il tempo necessario di tutto ciò che non essenziale, per tornare a vivere più sani e più forti di prima”.

Salvini vuole chiudere tutto

In un altro post, sempre su Facebook, Salvini ha aggiunto:

“Alla fine, purtroppo, il governo non ha rinviato tutte le scadenze fiscali, come aveva chiesto la Lega. Fa piacere che ne abbiano dato conto a La7 stamane. Mi pare una scelta assurda: un imprenditore in difficoltà causa difficoltà a dipendenti, collaboratori, fornitori, con effetti potenzialmente dirompenti. Costava tanto annullare tutto? L’Italia si salva solo con un 2020 anno bianco fiscale”.

Il nodo del Mes

Matteo Salvini è poi tornato a parlare del Mes:

“Leggo in queste ore che il Presidente Conte chiede l’intervento del Mes. Assolutamente no, infilerebbe l’Italia in un tunnel di “lacrime e sangue”. Anche per questo chiediamo la riapertura di Camera e Senato: come parlamentari vogliamo e dobbiamo dare il nostro contributo”.

E ancora:

“Inaccettabile anche solo parlare di Mes per aiutare gli italiani, significherebbe infilarsi in un tunnel senza uscita e dover dipendere per sempre dalle richieste di altri – ha affermato Salvini – Intervenga la Bce con soldi veri, a qualunque costo, ma dimentichiamo una volta per tutte il Mes, liquidandolo e riprendendoci i 14 miliardi che l’Italia ha già versato”.

Alberto Bagnai aggiorna sulla vicenda del Mes

Autore dell'articolo: Elena De Lellis