Senzatetto a Bologna: per loro arriva la 'sciarpa sospesa'

Senzatetto a Bologna: per loro arriva la ‘sciarpa sospesa’

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Chissà quante sciarpe abbiamo, dimenticate nei cassetti o dentro l’armadio. Alcune un pò fuori moda, altre un pizzico infeltrite e quindi messe da parte perchè ci dispiaceva buttarle via. Tutti ne abbiamo più di una, quindi perché non regalarle ai senzatetto? Quelli che, per scelta o per disgrazia, vivono per strada e quest’inverno patiranno il freddo quando le temperature si abbasseranno ulteriormente.

[adrotate banner=”6″]

A Bologna arriva la ‘sciarpa sospesa’ su alberi e pali della luce: ‘Così i senzatetto avranno meno freddo’

Per dare un pò di calore a queste persone, i clochard, arriva la “sciarpa sospesa”: a Bologna, infatti, chi vuole può appendere ai pali della luce e ai rami degli alberi, in bella evidenza, le proprie sciarpe dismesse a disposizione di chiunque ne abbia bisogno per proteggersi dal gelo imminente. L’iniziativa è dei Guardian Angels, la prima in Italia, ed è stata chiamata “Dona una sciarpa”. Si spera di estenderla anche nelle altre città, in cui questi volontari dedicano parte del loro tempo ai senzatetto.

Dopo la pizza sospesa, il caffè e la colazione pagata – racconta Giuseppe Balduini, presidente della sezione cittadina –  vogliamo portare questa idea (copiata dagli Stati Uniti), nella speranza che conquisti i bolognesi”. Nei prossimi giorni – come riportato da “Repubblica” – saranno attaccate numerose sciarpe sugli alberi e i pali della luce nei quartieri Navile e San Donato, le zone a maggior densità di persone bisognose, che si tratti di immigrati o italiani.

I bolognesi sono invitati a regalare una sciarpa per i poveri

L’iniziativa comprende anche un bigliettino allegato in cui viene spiegato il senso del bellissimo gesto: “Non si tratta di una sciarpa persa, ma di una sciarpa donata”. Balduini conclude: “Vogliamo avere fiducia nelle persone, quindi invitiamo tutti i bolognesi a regalare un capo che non viene più usato. Speriamo che vadano a chi ne ha davvero bisogno”.

Via

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. Amante della formula uno e appassionato dell'occulto. Sono appassionato di oroscopo mi piace andare a vedere cosa dicono le stelle quotidianamente.