Sotto il sole di Riccione

Sotto il sole di Riccione: il film targato Netflix

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

“Sotto il sole di Riccione” è il film diretto da YouNuts! e prodotto da Netflix. La sceneggiatura è affidata a Enrico Vanzina, già noto per le numerose commedie estive girate. Il titolo prende il nome dal tormentone “Riccione” dei Thegiornalisti del 2017. La pellicola è disponibile da oggi, 1 luglio, sulla piattaforma di Netflix.

Sotto il sole di Riccione, la trama

I protagonisti sono un gruppo di giovani che trascorrono le vacanze nella località romagnola. Marco arriva a Riccione per rivedere Guenda, ragazza di cui è innamorato anche se lei è fidanzato con un altro. Ma a fargli compagnia ci saranno gli amici di sempre, Furio, Cesare e Mara, a cui si aggiungono le new entry Vincenzo, Tommy e Ciro. Molto spazio del film è dedicato ai riti dei ragazzi in spiaggia, come i tornei di beach volley, il falò, il risciò e i bomboloni alla crema. Riti che si ripetono ogni anno, sempre uguali e che segnano il periodo estivo, quasi fossero eventi propedeutici, in pieno stile commedia balneare. Le storie dei genitori dei ragazzi si intrecciano come sempre con quelle dei figli, in un confronto generazionale trattato però in modo più moderno.

Il cast

Gli interpreti di Sotto il sole di Riccione sono molti e diversi fra loro. Accanto a giovani quasi sconosciuti, troviamo Isabella Ferrari. L’attrice ha recitato spesso con i fratelli Vanzina, come  in Sapore di mare 1 e 2, di cui era protagonista. Al suo fianco nel ruolo di Lucio c’è Luca Ward, noto soprattutto per la sua celebre voce profonda: doppiatore affermato è conosciuto in tutto il mondo. Altra star del film è Andrea Roncato, che interpreta Gualtiero. I ragazzi sono, come detto, volti poco noti; citiamo Saul Nanni, attore della serie Alex & Co. Inoltre ha partecipato nel ruolo di se stesso anche Tommaso Paradiso, ex leader della band Thegiornalisti.

Un classico film leggero, romantico, adatto a tutta la famiglia per passare due ore di relax sognando l’estate che non vorremmo finisse mai.

 

 

Potrebbe interessare anche questo articolo.

Fonte immagine.

Autore dell'articolo: Martina Guarneri

Avatar