spreco alimentare

Spreco alimentare: l’80% è domestico

 

Spreco alimentare: l’80% è domestico. Accumulare rifiuti in modo esagerato fino ad arrivare a cifre come 2.200.000 tonnellate di cibo

Si parla dunque di spreco alimentare ad alti livelli per una stima di 36,54 chilogrammi a testa e un valore di quasi 12 miliardi di euro.

Tutto questo inoltre si va a sommare ai 3 miliardi 293 milioni di spreco della filiera che siginificano oltre 15 miliardi di euro in totale.

Sono i dati di Campagna Spreco Zero, che anticipa il Rapporto Waste Watcher 2020 presentato in occasione della VII Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare (5 febbraio)

Sperco alimentare che, nell’80% è di natura domestica

Secondo l’analisi compiuta per il 2018 da “Diari di Famiglia progetto Reduce” infatti vale fra il 75 e l’80% della filiera complessiva.

Esso comprende:

  • lo spreco nei campi (7,8%),
  • nell’industria (6,5%),
  • nella distribuzione (7,4%).
  • Tutto ciò dunque per un totale di 15 miliardi che equivale allo 0,86% del Pil del 2018.

Spiega il fondatore Spreco Zero-Last Minute Market Andrea Segrè:

L’impegno per lo sviluppo sostenibile e la prevenzione degli sprechi passa attraverso il monitoraggio dei comportamenti e quindi attraverso i dati.

Sei anni fa (2014) un italiano su 2 dichiarava di gettare cibo quasi ogni giorno; nel 2019 solo l’1% degli intervistati ha dichiarato di cestinare il cibo quotidianamente. 

Lo spreco del cibo resta in testa alla nefasta ‘hit’ degli sprechi per il 74% degli italiani; seguono lo spreco idrico (52%), nella mobilità (25%), di energia elettrica (24%) e in generale legati ai propri soldi (16%).

La Giornata contro lo spreco è altresì patrocinata dai ministeri dell’Ambiente e della Salute; nel dettaglio inoltre, Spreco Zero è l’unica campagna di sensibilizzazione in Italia sul tema

Per il 2020 dunque l’appuntamento è per mercoledì 5 a Roma, nella sede Enpam (piazza Vittorio 78), con gli eventi.

Veronica Pivetti infine, ambasciatrice 2020 di Buone Pratiche, è il volto del Premio Vivere a #sprecozero 2020 nella categoria Testimonial-Ambassador Buone Pratiche.

Motivazione: “Per il ‘passo sostenibile’ che ha scandito nella carriera e con l’impegno personale”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.